in

Inter news: Sabatini, conoscenza del calcio e carattere da vendere

Inter news: Sabatini non si tira mai indietro quando c’è da chiarire o ribattere

Inter news: Sabatini sembra avere il totale controllo della situazione. Il mercato nerazzurro sembra ancora non decollare, ma molti esperti avrebbero già sprecato parole su questo presunto silenzio.

Silenzio che di per sé, fa molto rumore. Un qualcosa che attualmente sembra inspiegabile e che a molti sta lasciando già ora l’amaro in bocca.

Aspettative e campagne pubblicitarie sbagliate? No. Spalletti ha sempre saputo che Neymar non sarebbe mai potuto arrivare.

Eppure da uomo di campo, ha subito iniziato a lavorare fiducioso con il materiale momentaneamente a sua disposizione e consapevole di aver fatto capire di ciò di cui avrebbe bisogno.

Sabatini, parla con i fatti. Lo fa in maniera diretta e senza fronzoli. Un illuso forse, perché cercherebbe del sentimento in uno sport ormai dominato dal business.

Ambito che tra l’altro conosce perfettamente, come dimostrato per quanto fatto a Roma.

Mister plusvalenze. Almeno fino a quando è servito. Oggi Pallotta, sembrerebbe avere visto qualcos’altro.

Ma i numeri sono numeri. Sono inconfutabili e non sono soggetti ad opinione. Chi non lo nota, di certo non fa una bella figura visto che al giorno d’oggi bilanci prezzi e info di qualsiasi tipo, sarebbero reperibili da chiunque.

Sabatini procede verso il suo obbiettivo. I primi nemici sono proprio tifosi nerazzurri, forse poco avvezzi al sostegno e dediti ai giudizi prematuri.

Per fortuna non sono tutti, ma sono una percentuale che rende preoccupante la percezione del calcio in Italia.

Un gioco, in cui professionisti di ogni genere sarebbero impiegati costantemente per fornire spettacolo, gioie e divertimento.

Persone, esseri umani che meriterebbero rispetto, ancora di più in considerazione del fatto che non li si conosca direttamente.

Sabatini vola ancora. Risponde ai duelli mediatici e affronta il mar mosso delle critiche e delle parole.

Perché lui fa i fatti. E lo ha già dimostrato.

Troppo facile tifare quando tutto va bene. E troppo semplice giudicare dall’esterno.

Oggi l’Inter non è nello stesso stato organizzativo dell’anno scorso.

Anche qui parlano i numeri. Quelli di Sabatini.

Fiducia incontrastata? No… ma sarà la realtà delle cose a dare un senso a quest’estate.

 

Mercato Inter, è ufficiale: Arriva il quarto colpo di Sabatini

Chelsea-Inter: Pinamonti e Perisic dal primo minuto. Jovetic ormai fuori dai radar