Mercato Inter | Si complica il mercato Interista sulle cessioni

Mercato Inter | Le mancate cessioni rallentano il mercato nerazzurro

Mercato Inter | Luciano Spalletti ha le idee chiare sul gruppo Inter, rosa ristretta, unita e con in mente un obiettivo comune.

Questo è ciò che sarebbe venuto fuori dopo il summit in Cina.

23 Giocatori

Questo è il numero ideale nella rosa di Spalletti, con 3 portieri e 18 giocatori di movimento.

C’è da fare i conti con i tanti giocatori attualmente in rosa, messi in lista trasferimento ma che fino ad ora hanno rifiutato qualunque destinazione.

Sulla lista dei partenti in casa Inter ci sono Jovetic e Gabigol (prestito) in attacco, Ranocchia Santon e Murillo in difesa ed a centrocampo Brozovic, Biabiany e Medel.

In più c’è l’incognità Perisic.

Il giocatore che non è sul mercato ma che è al centro di una trattativa eterna con il Manchester United di Josè Mourinho.

Vendere tutti questi giocatori ridurrebbe di molto la rosa e permetterebbe all’Inter di avere un tesoretto per poter Investire sul mercato.

Solo che per un motivo o per l’altro la cessione di alcuni giocatori è davvero difficile.

Partendo da Gabigol, che ha dichiarato più volte di volersi giocare le sue chance con Spalletti, al quale và aggiunto anche Jovetic che nelle ultime ore sembra sempre più convinto di vole restare a Milano.

Poi è la volta di quei giocatori che non riescono a trovare un accordo economico per l’ingaggio.

Medel, Brozovic sono giocatori ricercati ma fin’ora non si è mai trovato un accordo economico per chiudere le trattative e questo rende difficile fare passi avanti.

In più ci sono quei giocatori che offerti come contropartita tecnica hanno rifiutato la destinazione, bloccando ogni trattativa.

E poi ci sono quei giocatori per i quali non è mai arrivata nessuna offerta in corso Vittorio Emanuele.

Insomma un mercato che si complica quello dell’Inter, ad un mese dalla chiusura del calciomercato c’è bisogno di sfoltire la rosa, e di fare cassa per andare ad investire su nuovi talenti.

Di certo Ausilio e Sabatini dovranno fare un gran lavoro in entrata ed in unscita per poter accontentare le richieste di Luciano Spalletti e fornire all’allenatore una rosa competitiva.

 

 

 

 

Chiudi il menu