Fassone shock: “Milan senza Champions League? Dovremo vendere..”

Milan, senti Fassone

Extra Inter, il DS del Milan Marco Fassone, in un’intervista al The Guardian, ha dichiarato che i rossoneri senza Champions League…

Quando ci sono di mezzo banche e prestiti si sa, la vita non è mai semplice. Anche per il Milan. Infatti, in un’intervista fatta dal The Sun con Marco Fassone, DS rossonero che in questa sessione di mercato ha speso oltre 200 milioni di euro nel mercato, ha dichiarato che il Milan, se non centrasse la qualificazione in Champions League, rischierebbe molti problemi.

Sul debito con Elliott

“Stiamo già lavorando per rimborsarli e lo faremo davvero presto, possibilmente all’inizio del 2018. Il tasso di interesse che il Milan sta pagando sui 120 milioni è alto ovviamente, ma non tremendo. Se consideriamo il tasso nel debito che l’Inter o la Roma hanno avuto con Goldman Sachs al momento del loro finanziamento, attorno al 6,5%, naturalmente il nostro è alto ma non qualcosa di terribile. Per la popolazione cinese vedere tassi di interesse in doppia cifra nei debiti è completamente normale“.

Sul futuro del Milan

Nel peggiore degli scenari, nel mese di ottobre del prossimo anno il proprietario del Milan sarà Elliott. Ma il futuro del club non è nebuloso. Andremo avanti con Mr Li e speriamo che il nostro progetto abbia successo: ad Elliott non sono dei disperati. E’ uno dei più grandi fondi di investimento nel mondo che potrebbe tenere il club o rivenderlo. Pagherebbero solo 300 milioni e potrebbero fare business“.

Sui piani con la UEFA

“Abbiamo un piano A e un piano B: all’UEFA ho presentato un piano più conservativo che mostra una progressione del club anche se non raggiungerà la Champions League in questa stagione. In quel caso, l’investimento sul mercato non potrebbe essere alto e dovremmo pensare anche di vendere uno dei nostri top player“.

Chiudi il menu