Inter

Spalletti Inter, Zenga: “Non era la prima scelta, ma poi…”

Spalletti Inter, le parole di Walter Zenga

Spalletti Inter, Walter Zenga, ex portiere nerazzurro, ai microfoni di Radio Anch’io Sport, ha fatto delle dichiarazioni legate all’Inter e al suo tecnico.

INTER

“L’Inter ogni dovrebbe essere in Champions. Quando si cambiano sempre tanti giocatori, quelli che rimangono non hanno alibi. Spalletti ha cambiato in quelle zone del campo dove l’anno scorso i nerazzurri faticavano. Mi piace come l’Inter ha iniziato la stagione, lo scorso anno è stato particolare. La società è stata brava perché ha preso i giocatori giusti per l’idea di calcio di Spalletti. L’anno scorso è stata un’annata brutta, dove l’Inter non ha raggiunto l’Europa. Sono stati inseriti giocatori di alto livello come Borja Valero, la squadra è messa bene in campo e vince anche non giocando benissimo”.

Su Spalletti…

“Non conta essere la prima, seconda o terza scelta. Anche io quando sono andato alla Samp non ero la prima scelta. Quando una società è alla ricerca di un tecnico, valuta varie opzioni e decide in base a colloqui e disponibilità. L’accoppiata Sabatini-Spalletti era perfetta. Spalletti uomo giusto? Togliendo Allegri, negli ultimi due campionati, chi è stato veramente bravo è stato Spalletti insieme a Inzaghi e Sarri”.

Scudetto?

“La mia favorita per lo scudetto resta il Napoli, che per me è una squadra stratosferica quest’anno. Il vantaggio di Spalletti è che non ha le coppe europee. Senza Champions fallimento? L’Inter ha le caratteristiche per arrivare nelle prime quattro. Le piccole? Il Crotone con l’Inter ha creato occasioni, la Spal non sta facendo male. Il Cagliari sta facendo bene. Sono tre squadre che giocano un calcio interessante”.

Back to top button