Inter

Sorrentino: “Inter, sarebbe stata una follia pensare che…”

Inter, le parole di Andrea Sorrentino

Andrea Sorrentino de “La Repubblica”, ha rilasciato delle dichiarazioni per quanto concerne la nuova Inter allenata da Luciano Spalletti.

Le parole di Sorrentino

“La mancanza di personalità generale e gli alti e bassi nel rendimento dei migliori sono un po’ i problemi che si notavano anche lo scorso anno, e a cui nessuno riuscì a porre rimedio. La speranza del club è che Spalletti sia più lucido dei suoi predecessori, e in teoria dovrebbe assolutamente esserlo, e sia in grado di elevare il livello medio delle prestazioni. Certo, tutti sanno che il club non gli ha dato affatto una mano in sede di campagna acquisti. Del resto sperare che l’Inter tremebonda e inaffidabile dello scorso anno diventasse di colpo una squadra da scudetto con i semplici innesti di Skriniar, Borja Valero e Vecino, era una mezza follia.

Skriniar è un buon difensore che deve crescere e forse crescerà, Borja è un signore di 32 anni che per tutta la carriera è stato un giocatore di buon livello e nulla di più, Vecino un discreto centrocampista, ma con ben noti limiti di personalità ad alti livelli. Insomma non erano certo loro i geni della lampada che dovevano rovesciare le sorti, e si sapeva. Semmai lo è Spalletti, da cui tutti si attendono miracoli. Nel frattempo l’Inter ha segnato 7 gol su 11 nell’ultimo quarto d’ora delle partite, ed è un buon segno: l’allenatore ha saputo trasmettere un po’ di autostima e di grinta in più, e almeno questa è un’altra buona notizia”.

Back to top button