in

Inter, la tua sicurezza si chiama Ivan Perisic. Se lui…

Le prestazioni dell’Inter vanno di pari passo con quelle di Ivan Perisic

Da quando si è seduto sulla panchina nerazzurra Spalletti lo ha sempre fatto intendere: Ivan Perisic è il perno del suo progetto tecnico.

Trascinatore

Spalletti in cuor suo spera che sia il croato a trascinare i nerazzurri ad una vittoria nel derby, tornando ad essere quel grandissimo attaccante ammirato nelle prime giornate.

Il Corriere dello Sport fa un’accurata disamina: “Perisic goleador lo è soprattutto con le grandi del campionato: ha già punito due volte la Juve, timbrato appunto un derby e distribuito gol o suggerimenti decisivi contro la Roma, nei due anni abbondanti da quando è a Milano”.

Valore aggiunto

“Incarnando la figura di valore aggiunto dell’Inter, può fare ancora meglio. Nel derby dello scorso aprile, poi, il gol di Icardi è stato propiziato da una magia di Perisic sul finire del primo tempo: recitava da incompiuta quella volta, l’Inter, che adesso non vuole ricadere nello stesso errore”.

“Il croato, tirando la carretta per le prime partite, ha mascherato le titubanze che Spalletti lavora per correggere al più presto. L’Inter è un’orchestra che rischia di stonare quando il croato non rende al massimo.”

Decisivo

“Decisivo in quattro gare Perisic, finora. E non certo in modo sfumato: quattro gol e tre assist in una sequenza d’oro inaugurata dal tris alla Fiorentina – gol di testa proprio come quello contro la Juve, lo scorso anno e nella stessa porta – e proseguita in bello stile all’Olimpico”.

Alta classifica

“Lui e Icardi hanno monopolizzato il tabellino dei marcatori interista nelle prime partite. Compresa la notte magica che ha reso l’Inter una squadra sempre più a misura di alta classifica. E senza cedimenti, perché Perisic vuole continuare a rendersi una garanzia”.

(Fonte: Corriere dello Sport)

Italia Macedonia: Gagliardini non convince, ma è chiaro il perché

Calciomercato Inter, 3 colpi a gennaio per puntare al titolo