Inter

Spalletti Inter: “Vincere per morale e punteggio. Mirabelli…

Spalletti Inter, le parole

Spalletti Inter, il tecnico di Certaldo alla vigilia derby della Madonnina, in conferenza stampa ha affrontato vari punti all’ordine del giorno.

Sarà la partita di Gagliardini?

“Può essere sempre la sua partita. È un giocatore importante per noi e soprattutto per me. Se poi si va a valutare la forma che assumerà il campionato e ci sarà bisogno di questa fisicità, Gagliardini darà un contributo enorme nel campionato e domani, dato che sarà nella partita domani.”

Su Cancelo…

“E’ pronto per giocare qualsiasi partita. È un giocatore che ha un bagaglio importante, ha giocato partite importanti con una società importante. Forse lui ci può dire qualcosa da aggiungere sull’importanza di queste partite. Questa settimana gli ho detto che c’è da giocare al derby e lui ha detto che ha giocato con Real e Barcellona.”

Chi è favorito?

“Mi era sembrato che dessero il Milan favorito. Noi non siamo alla ricerca della partita della svolta, noi siamo alla ricerca di continuità per il nostro lavoro, perché vogliamo vincere partite importanti come questa per poter ambire sempre di più alle posizioni di cui abbiamo parlato. Poi ognuno si crea la locandina che vuole. Dobbiamo essere convinti che possiamo vincere qualunque partita, entrare dentro con quelle facce lì, di quelli che vogliono determinare la partita.”

Montella ha detto che non ci sono 7 punti di differenza. Mirabelli…

“Sono d’accordo con molte cose che dice Montella, apprezzo il suo modo di lavorare, di essere, lo conosco molto bene, siamo anche amici, oltre che avversari, siamo stati a cena insieme, abbiamo passato serate insieme. Lo trovo un allenatore capace, una persona intelligente. Sono convinto che la classifica attuale non sia corretta, ma che non se la prenda con noi, non c’entriamo niente. Noi dobbiamo aver paura di loro? Detto così, sembra il prete che dice a Troisi ‘Ricordati che devi morire’. Ora me lo segno.”

(Fonte: FC Inter 1908)

Back to top button