Inter davvero grande squadra. Ti temono in tanti

L’Inter, nonostante il mezzo passo falso contro il Torino, è diventata un grande squadra così da essere temuta anche dal dirigente bianconero. Peppe, ai micorofoni della trasmissione ” La Domenica Sportiva” considera la squadra di Spalletti una vera concorrente per lo scudetto.  Considerazioni su Bonucci e VAR.Ecco le parole:

“Temo più l’Inter del Napoli perché, senza impegni internazionali, può modulare meglio la preparazione. Non è spettacolare ma concreta, credo sia la rivale più temibile. Napoli? Il loro cammino sinora è stato straordinario, il nostro invece ordinario ma rispetto all’anno scorso siamo in perfetta media”.

FINALI – “Marotta usa l’ironia per commentare un’altra volta la sconfitta in finale di Champions League a Cardiff: “Ormai abbiamo imparato a perdere le finali… ma un successo in coppa è qualcosa che si aspettano tutti i nostri tifosi e anche noi”.

DYBALA – “Ricordiamoci che ha ancora 24 anni, la piena maturità si trova a 26-27. È un grande talento, per diventare campione serve ancora tempo”.

BONUCCI – “Bonucci aveva preso la decisione di andare via, noi gli siamo andati dietro perché non tratteniamo i giocatori. Questo non significa che i rapporti tra le due parti fossero cattivi”.

VAR – “Toglie emozioni, io stesso a Bergamo ho fatto una brutta figura perché ho esultato dopo un gol che ci hanno tolto. Ma non siamo stati penalizzati, noi la consideriamo un esperimento che deve essere armonizzato meglio e siamo assolutamente favorevoli”.

Chiudi il menu