Inter

Mihajlovic, parla Cairo dopo l’esonero ed “elogia” un pò troppo Mazzarri

Le parole di Cairo sull’esonero di Mihajlovic

Il presidente del Torino Urbano Cairo, che scelto Walter Mazzarri come successo di Mihajlovic, ha spiegato tutta la vicenda a La Stampa.

Il patron granata, che ha deciso di esonerare il serbo dopo la sconfitta in Coppa Italia contro la Juventus, ha dichiarato: «Non c’era più la squadra cazzuta che vidi nello scorso girone di andata, e da agosto in poi è stato uno stillicidio di occasioni perdute. Di up and down. Fai una bella impresa con la Lazio e poi perdi in quel modo con il Napoli, vai sopra di due gol con la Spal e finisce come sapete, non fai un gol al Genoa, con la Juve siamo stati penalizzati dalla Var, ma abbiamo fatto pena. Ho dato a Mihajlovic tutte le occasioni possibili, volevo essere sicuro che cambiare fosse la scelta migliore e questo è il momento giusto per farla. Se non ora quando, mi sono detto. E allora ho agito»

Poi, il presidente del Torino, ha spiegato perchè ha scelto Walter Mazzarri per la panchina della sua squadra: «Perchè ho scelto lui? Perché è un signor allenatore e c’era la possibilità di prenderlo subito. Mazzarri ha fatto bene al Napoli e alla Sampdoria, in entrambi i casi ha posto le basi per squadre di qualità. Il mister ha fatto un lavoro straordinario, arrivando anche al secondo posto. Poter avere un tecnico come lui è un sogno che si realizza».

(La stampa, FC Inter 1908)

Back to top button