Pastore, con l’Inter non si farà più nulla. Ecco il motivo…

Le ultime su Pastore

Calciomercato.com è sicuro: Javier Pastore, almeno per questa finestra di mercato, non vestirà la maglia dell’Inter. Le restrizioni del Fair Play Finanziario hanno avuto la meglio sulla volontà del giocatore.

Il fantastista argentino ha più volte manifestato la sua volontà di tornare in Serie A. Purtroppo però, al momento non è possibile. L’Inter poteva ingaggiarlo solo in prestito con diritto di riscatto. A tale formula, il PSG, club detentore del cartellino dell’ex Palermo, ha sempre fatto muro. Sulla vicenda, calciomercato.com scrive:

“All’Inter sarebbe andato volentieri, di corsa. E non lo nega Javier Pastore, bravo ragazzo e uomo di parola legato da un grande rapporto a Walter Sabatini, uomo che lo ha portato in Europa dall’Huracan. Eppure, anche questa volta per il suo ritorno in Italia ci sarà poco da fare. Pastore infatti ha aperto all’Inter nei dialoghi con il suo agente, il problema è la resistenza del Paris Saint-Germain: il presidente Al Khelaifi stravede per il Flaco, non ha nessuna intenzione di cederlo in prestito e ha fatto sapere di valutarlo addirittura 60 milioni di euro come prezzo di base trattabile. Insomma, nessun regalo all’Inter o ad altri club. E Pastore? Avrebbe accettato Milano, ma non significa che volesse fuggire da Parigi, tutt’altro. Javier è in rapporti splendidi con i tifosi del Paris Saint-Germain e si trova benissimo con il suo attuale club, l’Inter sarebbe stata un’occasione gradita ma il Flaco stesso ha capito che rischiava di diventare impraticabile“.

Chiudi il menu