Cambiasso tuona su Nagatomo: “Non è Matthaus…”

Le parole di Cambiasso

L’ex centrocampista nerazzurro Esteban Cambiasso, da tempo opinionista per Sky Sport, ha voluto parlare della situazione della sua Inter soffermandosi pure sulla questione legata alla cessione di Nagatomo.

“Ai tifosi non interessano le telenovele social dei giocatori. La squadra è diventata prevedibile, ieri quando è entrato Rafinha, che è fuori da tutti questi meccanismi, ha dato qualcosa con qualità. Magari con la sua imprevedibilità riuscirà ad aiutare la squadra. A livello di gioco rispetto a prima non vedo grosse differenze. C’è preoccupazione per la prossima partita, il Bologna all’andata ha saputo mettere in difficoltà l’Inter. I nerazzurri sono stati creati per arrivare in Champions, oggi sarebbero dentro. Perciò bisogna lasciarsi tutto alle spalle e ripartire. Il problema principale è che non crea abbastanza davanti. Anche nelle vittorie, ricordo sempre delle parate importanti di Handanovic. Spalletti? Sta raggiungendo l’obiettivo, l’Inter è quarta. Se si guarda alla situazione di un mese fa, allora la crisi è terribile. Ma se si guarda da dove sono partiti i nerazzurri, allora sono in linea con l’obiettivo“.

Queste le parole dell’ex giocatore sull’attuale momento dell’Inter. Sul terzino giapponese, Cambiasso ha poi continuato dicendo:

“Non posso credere però che sia tutto lì il problema, nella partenza di Nagatomo. Non è Matthaus. Non è un giocatore che può determinare una situazione così. E io ho giocato con gente come Ibra…”

Chiudi il menu