(LIVE) Spalletti in conferenza stampa pre-derby. Le parole

Le parole di Luciano Spalletti

In diretta dal Suning Training Center di Appiano Gentile, Luciano Spalletti risponde in diretta alle domande dei giornalisti presenti in sala stampa in vista del derby di domani sera.

“Dobbiamo arrivare al derby nella maniera corretta, consapevoli della nostra forza e dell’importanza della partita. Le sensazioni sono bellissime perché si va a giocare la partita più bella del campionato, perché sappiamo l’affluenza del pubblico e quanto ci tengono i nostri sportivi”.

Esordisce così il tecnico di Certaldo che poi continua parlando di derby e Icardi: “Si va a giocare la gara più bella del campionato, sappiamo quanto ci tengono i tifosi e bisogna arrivare a questa gara nella maniera corretta, consapevoli dell’importanza della partita. Icardi è prontissimo il derby è una gara che ai giocatori forti che hanno spesso e personalità danno delle sensazioni particolari. Se abbiamo questa classifica importante è stata maturata dalle gare giocate. Abbiamo la consapevolezza di aver tutti i mezzi per fare bene. Dovremo fare la scelta giusta per determinare le situazioni senza lasciarle scorrere”.

Serve una spinta

“Quello che diventa fondamentale è avere il coraggio di fare scelte importanti, convinzioni, io chiederò di mostrare la faccia cattiva da qui in avanti, non c’è più tempo per aspettare la prossima gara, se ci pensiamo perdiamo di vista il presente. Il nostro futuro, l’importanza del nostro futuro, non c’è più tempo per rimettere a posto gli errori commessi”.

Sui rumors

“Non si può condizionare quello che è il pensiero dei tifosi con notizie, audio, video, conti. Quando non si sa mettere qualità diventa più semplice rovesciare tutto a terra e far sembrare una pattumiera tutto. Qui dentro c’è molto più ordine di quanto pensate la fuori. Io ci sono dentro e lo so bene. L’Inter è una società che vuole avere un ordine e vuole stare dentro le regole. E’ stata criticata per questo, per la volontà di essere in ordine e voler far sembrare quello che non è non va bene e la società fa bene a tutelarsi”.

Candreva trequartista (?)

“Candreva ha giocato in quella posizione l’ultima partita, si è allenato diverse volte per ricoprire quel ruolo. Quasi tutte le squadre finiscono con un solo uomo in fascia, se ci fate caso, e tendono a dare densità nella zona centrale di campo. I giovani? L’obiettivo di Karamoh non è il barattolo messo li vicino sul muretto, lui ha mire molto più distanti, conosciamo le sue qualità”

Queste le sue parole.

(Fonte: FC Inter 1908)

Chiudi il menu