Inter

Suning non spende? Falsità, la proprietà cinese l’estate scorsa…

Inter, falsità dette su Suning

E’ sempre viva la polemica relativa alla proprietà cinese dell’Inter. Suning è sempre al centro delle critiche perchè, secondo alcuni tifosi, sul mercato non ha speso nulla. Tuttosport però, spiega che non è andata proprio in quel modo.

“Perché se è vero che Jindong ha “distaccato” il figlio Steven a Milano è altrettanto vero che Suning ha creato una struttura societaria con gerarchia orizzontale, in cui tutti i dirigenti sono allo stesso livello e ognuno lavora per compartimenti stagni e poca condivisione. Il che, ovviamente, si riflette sulla vita del club come ha provato pure Fabio Capello che con lo Jiangsu si è trovato di fronte a… un’Inter all’ennesima potenza. È però sbagliato sostenere che Suning non spenda: nell’ultima campagna acquisti estiva tra cartellini, bonus e commissioni sono usciti dal forziere societario 130 milioni. Nella speranza che tutto ciò produca la qualificazione in Champions, si ripartirà da Luciano Spalletti. E proprio sul rinnovo dell’allenatore si giocherà la prossima partita sulla credibilità di Suning”.

Questo è quanto scrive il quotidiano di Torino.

Click one of the streamers to view their stream!

    Back to top button