Inter

Inter Cagliari | Spalletti mischia le carte, dilemma difesa. San Siro sarà…

La rifinitura prima di Inter Cagliari

Inter Cagliari | La gara di stasera contro il Cagliari a San Siro sarà un treno da non perdere per sperare ancora nella qualificazione alla prossima champions league. I nerazzurri che hanno raccolto solo 2 punti nelle ultime tre gare di campionato, con 0 gol messi a segno vogliono ritrovare reti e vittoria. Per Spalletti rimane il dubbio se dare continuità alla formazione schierata a Bergamo, con la difesa a 3 o tornare al classico 4-2-3-1. La sensazione è che il tecnico di Certaldo voglia confermare lo schieramento tattico visto contro l’Atalanta, in rifinitura stamattina però ha provato anche la difesa a 4.

A Marcelo Brozovic, che torna dopo la squalifica, sarà affidata la chiave tattica del match. In conferenza stampa il tecnico nerazzurro ha sottolineato la grande densità di gioco ed uomini che il Cagliari mette nella zona centrale del campo, schierandosi con un 3-5-1-1. Ecco che Spalletti allora potrebbe dare continuità al 3-4-2-1 visto a Bergamo, in modo da mettersi a specchio e vincere i duelli nella zona centrale del campo. Cosa per altro già vista all’andata.

La probabile formazione

Che sia 4-2-3-1 o 3-4-2-1 gli uomini in difesa non cambiano. Davanti ad Handanovic giocheranno D’Ambrosio, Miranda, Skriniar e Cancelo, con quest’ultimo che potrebbe agire da tornante a tutta fascia nel caso della difesa a 3. I sardi dovranno fare a meno di Cigarini e Barella, entrambi fuori per l’amonizzione in diffida rimediata nell’ultimo turno di campionato. L’Inter invece ritrova oltre che Brozovic anche Candreva. Torna tra i convocati anche Vecino dopo 2 gare passate in tribuna per un fastidio fisico.

4-2-3-1 o 3-4-2-1

Le due varianti nerazzurri dipendo dalle scelte di Spalletti. Il 3-4-2-1 sembra l’ipotesi più accreditata, ma presenta un incognita. La difesa a 3 dovrebbe formarsi con D’Ambrosio, Skriniar e Miranda. A centrocampo Brozovic e Gagliardini, davanti Icardi con Perisic e Candreva a fare da supporto. L’incognita è legata alla fascia sinistra, se Cancelo agirà da tornate destro, sulla sinistra a sorpresa potrebbe giocare Dalbert. Il brasiliano, poco ultilizzato da Spalletti in questa stagione, sollevato dai dettami tattici di una difesa a 4 potrebe dare una grande mano in fase di spinta. Questo modulo permetterebbe di avvicinare Candreva e Perisic alla porta, in modo da aiutare Icardi e trovare più soluioni offensive per il gol, cosa che è mancata nelle ultime gare.

Il solito 4-2-3-1 invece conta gli stessi uomini in difesa, con D’ambrosio a sinistra e Cancelo a destra. Il centrocampo a due sarà formato da Brozovic e Gagliardini, con Rafinha avanzato a trequartista e Perisic, Candreva sugli esterni. Icardi unico terminale d’attacco. Questo modulo è sembrato quello più equilibrato per i nerazzurri, ma c’è da valutare la condizione fisica di Rafinha che, dopo essere tornato in forma da uno stop lungo 9 mesi potrebbe non essere al meglio per giocare 2 gare in 3 giorni. L’uomo in più dei nerazzurri sarà proprio San Siro. Lo stadio infatti stasera dovrebbe essere riempito da circa 45 mila tifosi. Un numero impressionate, un tifo che vuole spingere la propria squadra perchè sa che questo treno, chiamato Cagliari è da prendere al vole. Vincere permetterebbe all’inter di piazzarsi in solitaria al terzo posto, mettendo pressione a Roma e Lazio che scenderanno in campo solo domani.

Click one of the streamers to view their stream!

    Back to top button