GdS| Rafinha vuole solo l’Inter e la Champions

Rafael Alcantara, in arte Rafinha, dopo il goal in nero azzurro dichiara amore all’Inter

Per Rafinha ieri è stata una giornata davvero importante,infatti è riuscito a realizzare la sua prima rete in nero azzurro,in un match davvero importante per la qualificazione alla Champions League.

Una potente iniezione di personalità, classe e spavalderia,

giusto in tempo per un finale di stagione complicato ma eccitante.

Rafinha come sottolinea la Gazzetta dello Sport in edicola oggi, al di là della indubbia bravura,

del notevole spessore tecnico, a Milano lo stanno apprezzando in particolare modo in quanto si è dimostrato un professionista serio,

un bravo ragazzo e un perfetto uomo spogliatoio.

In campo la davanti l’intesa con Icardi e Perisic regala sprazzi di calcio da top club.

Suning ha fretta di tornare a recitare un ruolo da protagonista nel calcio che conta,

e in questo senso Rafinha è un talento purissimo su cui costruire un’Inter finalmente più ambiziosa.

Ecco le sue parole ieri dopo il match contro l’Udinese :

«Rimanere non dipende da me, ma voglio farlo. In testa ho solo l’Inter.

Mi sono adattato rapidamente,sono felice qui.

La squadra mi ha aiutato molto, ed è poi incredibile ciò che ricevo ogni giorno dai tifosi nerazzurri:

sono entusiasta di questa gente, di questo ambiente.

Io come Iniesta? Troppo grande e bravo Andrés, non posso paragonarmi a lui».

Le parole del giocatore sono molto importanti, e hanno lanciato a Suning un bel messaggio,

ma a sostenere Rafinha c’è anche Mister Spalletti,

ecco le sue parole sull’uomo su cui puntare:

«Rafinha è un calciatore importante ­ dice Spalletti ­,

e a Udine ha confermato una crescita costante.

Gara dopo gara migliora e si avvicina al top.

All’inizio la squadra è stata brava a supportarlo,

perché il ragazzo a gennaio era arrivato decisamente fuori condizione.

E’ un tipo di giocatore che mancava all’Inter, Mirko Graziano»

Il piano nerazzurro è chiaro: già in settimana il d.s. Piero Ausilio

tornerà in contatto con gli uomini mercato del Barcellona e farà una proposta concreta:

rinnovo del prestito fino a giugno del 2019,

ma stavolta con diritto di riscatto obbligatorio intorno ai 40 milioni di euro.

Il Barcellona vorrebbe chiudere subito,

ci sono però comodi margini di manovra per i nerazzurri,

questo trapela anche dagli ambienti catalani.

Fondamentale la volontà del ragazzo,

che appunto anche ieri ha ribadito il suo enorme feeling con il club di corso Vittorio Emanuele.

Con quella di Udine sono 15 le presenze di Rafinha in campionato, 10 da titolare.

Sarà un caso, ma con lui in campo per almeno un’ora di gioco,

l’Inter ha messo insieme sei vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta.

Ma contro i bianconeri Rafinha era uscito dal campo sul 2­ a 1 per l’Inter.

Ieri è intanto arrivato il suo primo centro italiano,

festeggiato via Instagram anche dai “like” di Neymar e Gabriel Jesus:

«Sono molto contento, per il gol e per i 3 punti.

Alla fine abbiamo reso semplice una trasferta sulla carta molto complicata e ora dobbiamo vincere fino in fondo».

View this post on Instagram

Felicità.⚫️🔵

A post shared by Rafinha Alcantara (@rafalcantara) on

 

Chiudi il menu