Inter

L’ex Laziale ed ex Interista prevede un’altro 5 maggio 2002, ecco di chi si tratta

Durante un’intervista l’ex Laziale ed ex NeroAzzurro, prevede un finale tragico per l’Inter.

 

Intervenuto ai microfoni di Radio Olympia, Aparecido Cesar, ex sia di Lazio che di Inter, ha parlato della corsa alla Champions, prevedendo un’altro 5 maggio 2002 per i neroazzurri.

Cosi ha parlato Aparecido Cesar della corsa finale di stagione e del duello Champions:

“Penso che con l’Atalanta la Lazio abbia guadagnato un punto, ora però la testa deve andare alle ultime due partite.

Lazio-Inter? Per loro sarà un altro 5 maggio. La Lazio ha dimostrato il suo valore, non è stata altalenante. Molti risultati sono stati condizionati.

La squadra bianco celeste, in queste ultime due settimane, si deve comportare da grande senza guardare le altre. Sono gli altri che devono guardare i bianco celesti.

Si deve rispettare tutti, ma noi siamo la Lazio: dobbiamo vincere e fare bene.

Col Crotone serve la migliore formazione, altrimenti poi dovremo rincorrere l’Inter. Infortuni o meno, non importa chi andrà in campo, ma sarà fondamentale mantenere il vantaggio sui nerazzurri”

Il profilo del giocatore

Aparecido Cesar arriva in Italia nell’estate del 2001, destinazione Lazio.

Il club bianco celeste se lo aggiudica per una cifra di circa 5 milioni di dollari e gli fa firmare un contratto di cinque anni.

Dopo un inizio incerto è l’arrivo di Roberto Mancini alla guida del club a consacrare in Italia il brasiliano.

Il 27 agosto 2003 realizza il primo gol in Champions League contro il Benfica (0-1) ma pochi giorni dopo si infortuna in campionato nella gara casalinga contro il Lecce (4-1),

il suo rientro avviene nel gennaio 2004 proprio nella gara di ritorno contro il Lecce nel quale il Laziale realizza i gol del decisivo 0-1.

Nonostante le poche presenze stagionali per via dell’infortunio sono ben 6 le reti del terzino bianco celeste di cui 3 in una sola partita (5-2 al Siena).

Nel 2004 la Coppa Italia è il primo trofeo vinto in Italia.

Realizza il 6 gennaio 2005 uno dei tre gol con cui i bianco celesti battono la Roma nel sentitissimo derby capitolino, uno dei momenti più positivi per i laziali in una stagione complicata.

L’annata successiva diventa il capitano della Lazio, ma al termine del calciomercato di gennaio 2006 passa all’Inter dove nel frattempo Mancini era diventato l’allenatore.

In nerazzurro trova poco spazio, venendo utilizzato con regolarità solo in alcune partite di Coppa Italia.

Con i nerazzurri colleziona anche una presenza in Champions League e vince uno Scudetto ed una Coppa Italia.

Click one of the streamers to view their stream!

    Back to top button