Inter

Ultim’ora: Ausilio parla del mercato dell’Inter, parole importanti per il futuro dei nerazzurri

Parole importanti del ds nerazzurro

Il ds nerazzurro Piero Ausilio ha parlato ai microfoni di Sky Sport durante la cerimonia della consegna del premio Gentleman. Ovviamente i temi trattati sono sempre i soliti, con il mercato dell’Inter al centro dell’attenzione.

Di seguito le sue parole:

Icardi? Mauro ha tre anni di contratto con l’Inter: ho sempre detto che la sua situazione non sarebbe cambiata per il piazzamento. Arrivare quarti o quinti cambia qualcosa per l’Inter, ma non per la nostra volontà di proseguire col nostro capitano. Icardi resta, non abbiamo nessuna intenzione di cederlo: la clausola è lì, ha delle scadenze temporali ed è valida solo per l’estero. Finché c’è, possono anche parlare con lui ma non con noi.”

Cancelo e Rafinha? Qui i tempi sono stretti. Non si tratta di decisioni tecniche, non abbiamo nessun dubbio e i dubbi, semmai, li hanno avuti gli altri. Dal punto di vista economico, invece, affronteremo una partita diversa alla fine del campionato.”

Su De Vrij e Ilicic

“Tare? Non ho voglia di rispondere a nessuno: Igli ha detto ciò che pensa, non so se si rivolgeva all’Inter. Noi abbiamo fato una comunicazione alla Lazio ai primi di marzo, non per telefono nonostante il rapporto che mi lega a Igli. Abbiamo depositato il contratto in tempi molto antecedenti rispetto a questo periodo, se la Lazio vuole può controllare. D’altra parte, non mi sembra che le sue prestazioni siano calate: oltre a essere un buon difensore, è anche un buon centrocampista e atttaccante. In campo domenica sera? Non mi intewressa, penso ai miei difensori. Se fossi io alla Lazio? Non parlo mai con gli allenatori, quindi non consiglierei nulla a Inzaghi. In ogni caso, guardo solo all’Inter. Ieri avevo voglia di vedere una partita, mi sono organizzato con Baccin  e siamo andati a Bergamo. Ilicic? Ha fatto la propria parte, come altri.”

 

Back to top button