Inter

Lazio-Inter, finale di Champions League – le ultime dai campi

Lazio Inter come una finale di Champions

La sfida tra Lazio e Inter non sarà solo un match di fine campionato ma sarà un match entusiasmante per quanto riguarda la lotta Champions.

Lazio e Inter si giocheranno l’ultimo posto rimasto per l’accesso alla massima competizione europea nello scontro diretto dell’Olimpico, ecco come le squadre si stanno preparando per la sfida.

Lazio – le ultime dal campo di allenamento

Inzaghi pensa all’esclusione di de Vrij: l’olandese potrebbe trovarsi in difficoltà di fronte alla sua nuova prossima squadra, pronta la conferma di Wallace e il ritorno di Luiz Felipe dopo la squalifica.

Marusic dovrebbe riprendersi il suo posto sulla fascia destra ai danni di Basta, Murgia ancora titolare in virtù del perdurare dei problemi fisici di Parolo.

Difficilissimo il recupero di Luis Alberto, molto più probabile quello di Immobile che è tornato a correre e a lavorare col pallone: se riuscirà a recuperare pienamente, l’attaccante napoletano sarà supportato da Felipe Anderson.

Un’altra opzione più coperta prevede l’avanzamento di Milinkovic-Savic sulla trequarti al posto del brasiliano.

LAZIO (3-5-1-1): Strakosha; Wallace, Luiz Felipe, Radu; Marusic, Murgia, Lucas Leiva, Milinkovic-Savic, Lulic; Felipe Anderson; Immobile.

Inter, le ultime da Appiano Gentile

Ad Appiano invece oggi si è allenato in gruppo Roberto Gagliardini. L’ex Atalanta era l’ultimo infortunato della rosa di Spalletti: si era fermato il 17 aprile, questa è la sua prima seduta con i compagni.

Se non ci saranno nuovi stop o frenate il centrocampista potrà mettere nelle gambe quattro giorni di allenamenti e quindi essere disponibile per la gara dell’Olimpico, dove ricomporrà la coppia davanti alla difesa con Brozovic.

Spalletti ha pochi dubbi e non dovrebbe “inventare” nulla in vista della sfida a Inzaghi: schiererà quella che è diventata la sua squadra titolare, con il 4-2-3-1.

Al centro della difesa rientrerà Miranda, che già ieri è tornato in gruppo: completa il reparto composto da Cancelo e D’Ambrosio in fascia e Skriniar centrale.

Per quel che riguarda il quartetto offensivo non ci saranno sorprese: Candreva a destra,Rafinha rifinitore, Perisic a sinistra, Icardi terminale.

Il primo cambio della difesa è Ranocchia, del centrocampo Vecino, mentre Karamoh è la variabile da giocarsi per l’ultima parte della partita, se il risultato lo renderà necessario.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Borja Valero, Brozovic; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi.

Back to top button