Inter

Juventus, ancora una volta le regole non ci sono?

Juventus senza regole

La Juventus modifica l’Allianz Stadium di Torino, fregiandosi di titoli revocati al termine del processo del 2006 in seguito allo scandalo Calciopoli.

Il comunicato della Juve

“Storia, leggenda, mito. O, se preferite #Hi5tory, #Le6end, #My7h. È la naturale evoluzione di un racconto meraviglioso, che sarebbe stato difficile anche solo immaginare quando tutto è iniziato, sette anni fa. Non si usavano ancora gli hashtag per celebrare le vittorie, ma la Juve già iniziava a infilarne una dietro l’altra. E oggi sono 7. Di fila. Il numero 7 per gli Egizi rappresentava la vita, i greci lo chiamarono venerabile, Platone anima mundi… È un numero che culture del passato, filosofie, religioni hanno eretto a simbolo di perfezione. Non vogliamo essere irriverenti né irrispettosi, ma da oggi, per il nostro mondo, il piccolo mondo del calcio, ha un significato nuovo. Significa, semplicemente, Juve”.

Il tweet

Ancora una volta le regole non vengono rispettate, come successo lo scorso anno, il computo totale degli scudetti continua ad essere 36 nonostante 2 di questi siano stati revocati in tribunale. Anche Chiellini al termine della gara contro la Roma disse che gli scudetti conquistati sono 36: «Abbiamo vinto tutti questi campionati, 36 scudetti, doppiando quasi la seconda e il motivo è sempre e solo uno»,venendo subito corretto da Riccardo Cucchi, che ha prontamente fatto notare che ufficialmente sono 34. Imbarazzato Chiellini ha chiuso con: “Glissiamo dai”.

Gli scudetti revocati, sarebbero quello del 2004/20055 e quello 2005/2006, quest’ultimo a causa della retrocessione in Serie B della squadra bianconera. Dunque, se la F.I.G.C. Non considera validi quei titoli, bisognerebbe adeguarsi alle regole, rispettandole.

Fonte: Gazzetta dello Sport

Click one of the streamers to view their stream!

    Back to top button