Inter

Un caffè per aggiudicarsi il sogno proibito dei nerazzurri, ecco di chi si tratta

Basterà un caffè per trovare la giusta intesa con il giocatore?

Come racconta la Gazzetta dello Sport in Edicola oggi un caffè per aggiudicarsi il Ninja e Barella, Ausilio è al lavoro in queste ore per il sogno proibito nerazzurro.

Il responsabile dell’area tecnica nerazzurra Piero Ausilio ieri ha visto in un albergo del centro milanese Alessandro Beltrami, agente sia del centrocampista del Cagliari che di quello della Roma.

Di tutto per aggiudicarsi il Ninja

Come racconta Carlo Laudisa sulla Gazzetta in edicola oggi è stata una chiacchierata senza impegno, evidentemente strategica.

Ausilio vorrebbe portare a Milano Nainggolan il sogno proibito dell’Inter.

Luciano Spalletti farà di tutto e di più per portare Nainggolan in nerazzurro, ma resta da capire se la Roma ritiene ancora incedibile o meno il giocatore, valutato 40 milioni di euro.

L’Inter vuole scegliere con calma due centrocampisti di spessore: da qui anche il rallentamento dei due riscatti di Joao Cancelo e Rafinha.

Il miracolo di Ausilio

Entro fine giugno deve compiere il miracolo di rastrellare 40 milioni di plusvalenze per chiudere la partita con l’Uefa, ma già si prepara a sondare gli obiettivi dal primo luglio in poi.

Entrambi sono valutati 40 milioni dai rispettivi club,

per il sardo Ausilio voleva inserire alcuni giovani (Pinamonti-Emmers) nell’affare, ma Giulini non pare interessato.

Il Mercato nerazzurro punta sui giovani

Intanto continua il calciomercato anche su altri fronti.

Dopo i primi sondaggi preliminari per Barella e Nainggolan, l’Inter ha messo nel proprio mirino Matteo Politano.

I dirigenti neroverdi partiranno da una valutazione alta (30 milioni) e a queste cifre non ci sarà trattativa,

ma il Sassuolo ha promesso al giocatore che sarebbe stato liberato in estate senza troppi tira e molla, come invece successo a gennaio con il Napoli.

L’Inter lo valuta tra i 15 e i 20 milioni, qualcosa in più se nell’operazione sarà inserita

una contropartita tecnica che generi una plusvalenza come successo con Caprari nell’affare Skriniar un anno fa.

Al Sassuolo a gennaio piacevano Valietti e Pinamonti, due elementi sacrificabili per mettere a posto i conti, come d’altronde anche altri giovani.

Click one of the streamers to view their stream!

    Back to top button