Javier Zanetti su Icardi: “Andava convocato. La decisione di Sampaoli…”

Le parole di Javier Zanetti

Intervistato in Slovacchia dove è stato ospite di un evento rappresentativo dell’Inter, lo storico capitano e attuale vice-Presidente nerazzurro Javier Zanetti, ha parlato anche di Icardi.

La decisione di creare un’accademia in Slovacchia è dipesa anche dalla presenza di Skriniar tra i nerazzurri?
“Siamo ovviamente contenti dell’arrivo di Milan nella nostra famiglia. Lui ha fin da subito dimostrato grande attaccamento e grande professionalità. Penso che grazie alla nostra esperienza possiamo aiutare la crescita del calcio in Slovacchia, l’accademia serve a questo e non a fare scouting”.

Come giudichi la prima stagione di Skriniar all’Inter?
“Ha disputato un ottimo campionato. E poi, ripeto, è un grande professionista”.

Quanto è importante per il club essere tornato in Champions League?
“È sicuramente un aspetto molto importante quello di essere tornati nella massima competizione europea. La Champions è il torneo più importante d’Europa e la nostra presenza le darà lustro. La quarta fascia? Ogni avversario ha qualità, dovremo prepararci a dovere”.

Ora è tempo di Mondiali, senza Italia e senza… Icardi.
“Andrò in Russia per fare il tifo per la mia Argentina. Mi dispiace davvero tanto non poter vedere Mauro con la Seleccion, avrebbe meritato la convocazione per quanto fatto. Ma la scelta del ct Sampaoli va rispettata”.

Queste le parole dello storico numero 4 interista.

Chiudi il menu