Higuain-Icardi, ecco 3 motivi per cui potrebbe avvenire lo scambio

Higuain all’Inter e Icardi alla Juve: ecco perchè si può

A rivelarlo è l’edizione odierna di Tuttosport. Il noto quotidiano torinese, elenca vari motivi per cui il tanto discusso scambio potrebbe alla fine andare in porto. Scambio che porterebbe Higuain al Duomo, e Icardi sotto la mole.

“Ipotesi fondata su tre pilastri. Primo: entro il 30 giugno l’Inter deve mettere a bilancio 45 milioni di plusvalenze per rientrare nei parametri Uefa e al momento è lontana. Secondo: Icardi ha una clausola rescissoria per l’estero da 110 milioni, valida dal 1° al 15 luglio (cifra quindi inutile per il fairplay finanziario). Se un club la pagasse, e in Europa possono permetterselo in tanti, i nerazzurri si troverebbero senza centravanti e con una cifra sì alta, ma che non garantirebbe di arrivare a un attaccante dello stesso livello. Per non parlare degli ingaggi proibitivi dei top bomber europei: tranne quello di Higuain, che con 7,5 milioni sarebbe abbordabile e nell’immediato non è certo inferiore a Icardi. Terzo: la Juventus risolverebbe in anticipo il problema dell’eredità di Higuain con un giocatore di cinque anni più giovane (dicembre ‘87 contro febbraio ‘93)”.

Questo è quanto scrive il quotidiano sportivo che poi conclude:

“Proprio la differenza di età sarebbe alla base del conguaglio a favore dell’Inter. Finora, la società nerazzurra ha ribadito di considerare Icardi il bomber del futuro, convinta di riuscire a trattenerlo. Qualora le minacce del fair play Uefa e di un club pronto a pagare la clausola si facessero concrete, lo scenario potrebbe mutare”.

Chiudi il menu