Inter

Nainggolan, per il Ninja Spalletti ha in mente due opzioni per esaltarlo

Le ultime su Nainggolan

In un lungo pubblicato stamani dalla Gazzetta dello Sport, si legge di due opzioni studiate da Spalletti per valorizzare Radja Nainggolan.

“Una squadra Ninja, pronta cioè a sabotare un campionato per molti già scritto. Che dovrà avere l’esuberanza e la sfrontatezza del suo nuovo uomo copertina, il vero Ninja: Nainggolan”.

Questo è quanto scritto dalla rosea che poi continua:

“La grandi squadre vanno allenate anche mentalmente, come da queste parti ha fatto con grande successo José Mourinho. Ma anche Spalletti su questo è un maestro, così come è tra i migliori a lavorare sul campo. L’allenatore sta studiando due soluzioni per ribaltare le sorti del campionato e dare l’assalto alla dinastia bianconera: il classico 4-2-3-1 e il nuovo 3-4-2-1, per sua stessa ammissione. Due sistemi di gioco, un unico scopo: esaltare lo strapotere fisico di Nainggolan tra le linee, la sua capacità di infilarsi e fare male. Il Ninja in questi primi giorni ha già trasmesso la sua carica al resto del gruppo e cercato l’intesa con Icardi, con cui fa spesso coppia al calcio-tennis. Ma il mondo Inter ha voglia di ammirare e scoprire tutta la nuova argenteria di casa. Politano la variabile impazzita dalle giocate imprevedibili. Ma è Lautaro quello più atteso. E non solo perché argentino e figlioccio di Milito. Si chiama Martinez ma che ha preteso Lautaro dietro la maglia perché «di Martinez ce ne sono troppi». Vuole essere unico, speciale e anche per questo ha voluto subito la 10. In ritiro condivide la stanza con Icardi ma l’obiettivo vero è dividere col capitano gli spazi in attacco e i gol. Il Toro argentino è pronto a stupire. L’Inter Ninja a spaventare la Juve e tentare l’impresa”.

Back to top button