in

Inter: si valutano le condizioni di alcuni big dopo Bologna

Inter: Dopo la vittoria contro il Bologna esami per quattro

L’Inter conquista la prima vittoria in campionato contro il Bologna, espugnando il Dall’Ara con il punteggio di 3-0.La vittoria dà fiducia e morale alla banda Spalletti. Si è vista una compattezza di squadra e, nel secondo tempo, una manovra più fluida. All’Inter manca velocità di manovra, complice le condizioni fisiche non buone dei suoi top player.

Dalle formazioni ufficiali, a sorpresa, esclusione per Icardi e Lautaro Martinez: Keita Balde prima punta. Scatta l’allarme per il capitano nerazzurro: affaticamento muscolare, non ha superato la rifinitura del venerdì e quindi per lui solo tribuna. Occhi puntati, dunque, su Lautaro Martinez: riscaldamento pre – gara impietoso per il “Toro” nerazzurro: non muove le gambe in modo fluido. Non è in condizioni di giocare: panchina.

Spalletti sperimenta per la prima volta l’emergenza in attacco. Manca la punta centrale, il riferimento in attacco. La scelta ricade su un 4-2-3-1, con Nainggolan, Perisic e Politano alle spalle di Keita Balde. Non è la stessa cosa. Il senegalese dà il meglio lateralmente, sfruttando la velocità e la tecnica per accentrarsi e tirare: non è un rapace d’area di rigore. Risultato: Inter con un possesso palla incredibili ma zero tiri nello specchio bolognese.

La ripresa parte sulla falsa riga del primo ma presto la fatica si fa sentire. Le gambe diventano sempre più molli, la reattività è minore, la velocità si riduce. Ci vuole il tocco del fuoriclasse per portare l’Inter in vantaggio. Una palla arriva a centro area a Nainggolan e il belga la trasforma in gol. L’Inter e i suoi tifosi respirano dopo quasi 65 minuti in apnea. Il Ninja prova una ripartenza a campo aperto. Sente fastidio nella coscia. Spalletti lo richiama in panca.

Stessa sorte per Danilo D’Ambrosio, costretto a lasciare il campo sempre per un fastidio muscolare. Arriveranno i gol di Candreva e Perisic. L’Inter espugna Bologna. Adesso pausa per le nazionali. Spalletti dà 48 ore di riposo a tutti. Ma lui già pensa a Icardi, Nainggolan, Lautaro Martinez e D’Ambrosio usciti malconci. Lunedì esami nella speranza che tutto torni nella normalità. L’Inter ha bisogno dei suoi top player..

 

Keità: ” Era importante la partita di oggi “

figc

Mancini convoca un nerazzurro per la Nations League