Inter

Inter-Parma: la seconda sfida al Meazza frutta già 50.000 spettatori

Inter vs Parma, i nerazzurri riempiono il Meazza, siamo già a 50.000 spettatori

Solita grande risposta degli #InterFans per la seconda sfida a San Siro della Serie A TIM 2018-19

Sono già più di 50.000 i tifosi che si sono garantiti un posto per l’appuntamento pomeridiano di sabato 15 settembre contro il Parma, con calcio d’inizio alle ore 15:00. I cancelli verranno aperti alle ore 13.00.

L’Inter vuole riprendere il cammino interrotto prima della sosta, con la vittoria sul Bologna. Il Parma cercherà di rovinare la festa a San Siro.

I dubbi di Spalletti tra Icardi e Lautaro

I due attaccanti argentini dell’Inter vivono situazioni diverse. Icardi non ha giocato a Bologna per un problema muscolare superato, infatti giocherà con l’Argentina, presumibilmente da titolare, contro la Colombia, Lautaro invece rientrato a Milano per un problema al polpaccio che l’Inter valuterà

E allora quali sarebbero i dubbi? Sicuramente sulle tempistiche. Icardi rischia di rientrare in Italia solo giovedì e di rendersi disponibile in allenamento solo venerdì mattina, di conseguenza già alla vigilia del match con i ducali in programma sabato alle 15.

Da qui l’esigenza di valutare le condizioni di Icardi, in particolar modo quante energie gli saranno rimaste tra partita in nazionale e sfasamento da volo transoceanico. Se il capitano non venisse schierato toccherebbe allora proprio a Lautaro, che però deve ristabilirsi da un fastidio al polpaccio che gli ha precluso la nazionale. Per Spalletti è tempo di valutazioni e la sosta non sta tanto aiutando.

L’Inter dovrebbe giocare con il 4-2-3-1 e con l’intoccabile Handanovic a protezione dei pali della propria porta. Nel reparto arretrato D’Ambrosio è in vantaggio su Vrsaljko come esterno basso di destra mentre De Vrij, Skriniar ed Asamoah dovrebbero completare la linea che agirà davanti al portiere sloveno.

In mezzo al campo ci sono 3 uomini per 2 maglie ma alla fine a spuntarla dovrebbero essere Brozovic e Gagliardini con Vecino che molto probabilmente sarà costretto ad accomodarsi in panchina.

In avanti Icardi è in recupero da un piccolo problema fisico e dovrebbe essere convocato con la possibilità di partire dal primo minuto. Nel caso il capitano non dovesse farcela è pronto Keita. Alle spalle del riferimento avanzato dovrebbero esserci Politano, Nainggolan e Perisic con Candreva e Martinez in panchina

Il Parma di D’Aversa, le certezze dell’allenatore

Il Parma dovrebbe presentarsi a Milano con il 4-3-3 e con Sepe nel ruolo di estremo difensore titolare. In difesa è in dubbio Bastoni, anche se la sosta per gli impegni delle nazionali ha consentito al giovane difensore di tornare ad allenarsi con il gruppo. Il reparto dovrebbe quindi essere formato da Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo e Gobbi.

A centrocampo molti problemi per D’Aversa con le assenze di Dezi, Munari e Scozzarella. Dal primo minuto dovrebbero partire Rigoni, Stulac e Barillà mentre Grassi potrebbe essere escluso dalla formazione titolare. Nel reparto avanzato non ci saranno gli acciaccati Ciciretti e Biabiany con Di Gaudio, Inglese e Gervinho che sembrano destinati a vincere i ballottaggi con Da Cruz, Sprocati e Ceravolo.

Probabili Formazioni

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, De Vrij, Skriniar, Asamoah; Brozovic, Gagliardini; Politano, Nainggolan, Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Vrsaljko, Miranda, Ranocchia, Dalbert, Vecino, Martinez, Candreva, Keita, Borja Valero. Allenatore: Spalletti.

Parma (4-3-3): Sepe; Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo, Gobbi; Rigoni, Stulac, Barillà; Di Gaudio, Inglese, Gervinho. A disposizione: Frattali, Bagheria, Sierralta, Gazzola, Dimarco, Grassi, Deiola, Da Cruz, Sprocati, Ceravolo. Allenatore: D’Aversa.

Back to top button