Spalletti consegna al centrocampista le chiavi del centrocampo

Spalletti ripone piena fiducia sul centrocampista nerazzuro

Se non ci fossero stati i paletti del FFP UEFA, Luciano Spalletti avrebbe inserito senza esitazioni Roberto Gagliardini. Il centrocampista nerazzurro e della nazionale sarà chiamato a prendere le chiavi del centrocampo e, insieme a Brozovic o Vecino ad aprire il gioco nerazzurro. Almeno in campionato. Già, perchè in Champions League non ci sarà, vista la lista ridotta a venti unità.

Spalletti ha speso parole al miele per Roberto Gagliardini che, alla sua terza stagione in nerazzurro è chiamato alla definitiva consacrazione. La scorsa stagione, proprio nel periodo di filotto di vittorie dell’Inter, Gagliardini fu uno dei migliori accanto a Brozovic. Molti interisti, addetti ai lavori, giurano che la coppia Brozovic – Gagliardini è una delle migliori assortite del campionato.

Contro il Bologna Gagliardini è stato uno dei migliori ma in Nazionale, in coppia con Pellegrini, ha offerto una prestazione opaca. In partita è sempre richiamato da Luciano Spalletti che sta lavorando sul calciatore come un ossesso: deve migliorare tecnicamente e, soprattutto, tatticamente. Da Gagliardini non ci si aspetta solo interdizione, ma anche costruzione di gioco, manovra fluida, inserimenti e presenza in area di rigore, soprattutto nei calci piazzati.

E’ il salto di qualità che Spalletti e il popolo interista auspicano. Nella stagione che dovrà consacrare Roberto Gagliardini. Anche senza Champions League.

Chiudi il menu