Inter

Ronaldo,Milito e Adriano come Icardi, prima dell’Inter mai in Champions

Icardi accomunato ai tre grandi del passato

Mauro Icardi a 25 anni con 0 presenze in Champions è sicuramente un’anomalia, ma non è in brutta compagnia.

Prima di lui, infatti, ci sono altri bomber nerazzurri che hanno esordito in Champions proprio con l’Inter. Si tratta di Ronaldo, Adriano e Diego Milito.

Il Fenomeno esordì nel 1998 affrontando al Bernabeu il Real Madrid. Non fu certo l’esordio migliore, considerato il 2-0 Blancos finale. Per una volta il Fenomeno brasiliano non è da prendere d’esempio. Segna il primo ed unico gol di quella campagna alla terza giornata contro lo Spartak. Il viaggio si conclude ai quarti contro il Manchester United.

L’altro brasiliano, Adriano, esordisce con l’Inter in Champions a 22 anni. Il bomber,nella stagione precedente, aveva trascinato a suon di gol la squadra al quarto posto, valevole per i preliminari. Proprio nei 2 match di qualificazione, Adriano va a segno per ben tre volte contro il Basilea. Il debutto <<ufficiale>> avviene contro il Werder Brema a San Siro. Partita superba per Adriano che si procura due rigori, uno lo sbaglia Vieri e l’altro lo trasforma lui, poi raddoppia nel finale. Prenderà 8 in pagella è tutto faceva pensare alla nascita di un vero campione. Come sappiamo, purtroppo, il fuoco di Adriano durò meno di quello che ci si aspettava.

Milito come esempio da seguire

Chi farebbe bene a seguire come esempio Mauro Icardi è senza dubbio il Principe Milito. Unico bomber ad esordire con la maglia dell’Inter in Champions ed a vincere la coppa nello stesso anno.

Milito esordisce contro il Barcelona a San Siro. Partita sulla difensiva e 0-0 il risultato finale. Il primo gol arriva solo alla quarta giornata del girone contro la Dinamo Kiev, dopo aver saltato per infortunio le altre due. Dopodiché timbra il cartellino contro Chelsea, CSKA, Barcelona e con la storica doppietta in finale al Bayern. Sei gol e coppa riportata a Milano dopo 45 anni.

Un consiglio che vien da dare a Maurito è di seguire le orme del Principe, anche se all’esordio rimase a secco.

 

Back to top button