Extra Inter

Giampaolo mette le “mani avanti”: le parole del tecnico in vista dell’Inter

Le parole di Marco Giampaolo

Intervenuto anch’egli in conferenza stampa prima di Sampdoria Inter, Marco Giampaolo ha fatto i suoi progetti per la partita.

“Bisogna recuperare le energie perché domani la partita sarà impegnativa. Sarà un appuntamento al buio che scopriremo quando accenderemo la luce. L’Inter gode di un motore superiore rispetto al nostro, ma se vogliamo fare una bella prestazione dobbiamo recuperare. Che si giochi contro una squadra forte è meglio perché chiami a raccolta tutte le energie che hai a disposizione. Poi si va alla verifica e non dimenticate che la squadra ha bisogno di quella energia indotta dal nostro pubblico”.

Il tecnico doriano esordisce così per poi continuare parlando delle aspettative sulla squadra allenata da Spalletti:

“L’Inter è una squadra forte per essere competitiva alla Juventus. I dati ci dicono che è una squadra forte, primeggia in tutti quelli che sono gli sviluppi all’interno di una partita di calcio. E’ destinata a prendere il cammino giusto”.

Successivamente, si è anche parlato del momento in campionato dei nerazzurri che fino ad oggi hanno collezionato solo quattro punti. Un avvio di campionato al di sotto delle aspettative che Giampaolo ha commentato così:

“Io dubito che quelle squadre lì possano subire situazioni a livello psicologico. Sono aspetti secondari alla partita stessa. La Samp, per essere competitiva, deve essere preparata al massimo. Le strategie sono puramente teoriche, bisogna essere bravi in tante cose. Per avere chances di competere bisogna fare la partita perfetta”.

Non dimentichiamo inoltre il risultato della scorsa stagione, dove Mauro Icardi, siglando un poker e Ivan Perisic sancivano la sconfitta dei blucerchiati per 5-0. L’ex tecnico dell’Empoli ha commentato questo ricordo non proprio roseo parlando di rivincita:

“Voglia di rivincita non esiste è un anno di distanza. Sono squadre diverse. Sia noi sia loro”.

Chiosa finale sulle condizioni fisiche dell’ex nerazzurro Gianluca Caprari:

“Non lo so. Ne ho tre, quattro in grande dubbio. Aspetto le 17 per capire qualcosa in più. Mi ripeto su di lui. E’ un giocatore che ha numeri e colpi. Che probabilmente ha bisogno di continuità”.

Back to top button