Inter

Sampdoria-Inter, pazze rimonte, manette e Wanda Nara

Alcune curiosità su Sampdoria-Inter

Sampdoria-Inter – Le partite tra blucerchiati e nerazzurri non sono quasi mai banali, si possono trovare rimonte clamorose, destini incrociati, errori arbitrali ed anche gossip. Partiamo dal gossip. Nel 2013 l’Inter acquista, proprio dalla Sampdoria, un giovane Mauro Icardi, che si era messo in mostra l’anno prima, soprattutto per una doppietta a Torino contro la Juventus, che ha permesso ai liguri di vincere 2-1 nonostante l’inferiorità numerica.

Gossip dicevamo, perchè Icardi arriva a Milano insieme a Wanda Nara, che poi diventerà sua moglie e procuratore. Wanda è l’ex moglie di Maxi Lopez, all’epoca compagno di squadra di Icardi in blucerchiato, e così la telenovela in salsa argentina è servita. I primi incroci tra le due squadre diventano più una questione di cronaca rosa che una partita di calcio.

Capitolo rimonte

Due sono le rimonte che rimarranno nella storia. Entrambe avvenute a San Siro, una a favore dei nerazzurri ed una a favore dei blucerchiati. E’ la stagione 1996/1997 l’Inter è avanti nel punteggio per 3-1, ma poi accade l’impensabile. La Sampdoria con tenacia riesce a ribaltare il risultato grazie a Mancini che mette a segno il 3-4.

Sempre Mancini protagonista nella stagione 2004/2005, non in campo, ma in panchina. La sua Inter è sotto per 0-2, ma con un moto d’orgoglio, degno della Pazza Inter, i nerazzurri riescono a ribaltare il risultato negli ultimi minuti con i gol di Martins, Vieri e Recoba. Risultato finale 3-2 per una delle partite più emozionanti della storia nerazzurra.

Il 2010 tra manette e uomini del destino

Del campionato 2009/2010, conclusosi col triplete, sono da ricordare sia la partita di andata, sia la partita di ritorno. L’andata si gioca a Marassi, l’Inter non è partita benissimo in campionato e cerca una grande prestazione contro la Samp. Non la troverà, anzi arriva la prima sconfitta in campionato grazie alla rete di Pazzini.

Lo stesso Pazzini si farà perdonare dai tifosi nerazzurri a fine campionato. E’ sua la doppietta che ferma la Roma all’Olimpico e consegna virtualmente lo scudetto alla squadra allenata da Mourinho. Il Vate di Setubal, insieme all’arbitro Tagliavento, è protagonista nella gara di ritorno. A San Siro finisce 0-0, ma con l’Inter ridotta in 9 da due espulsioni.

Durante la partita Mourinho si gira verso il pubblico di San Siro facendo il gesto delle manette. Il pubblico risponde con una contestazione alla spagnola, la famosa panolada.

Back to top button