Inter

Inter Fiorentina, ecco i convocati di Spalletti: ancora assente…

Inter Fiorentina, i convocati di Spalletti per la sfida contro i Viola

In vista di Inter Fiorentina, anticipo del primo turno infrasettimanale della stagione, Luciano Spalletti ha diramato la lista dei convocati.

Questi gli uomini scelti dal tecnico di Certaldo:

PORTIERI: Handanovic, Padelli, Berni;

DIFENSORI: De Vrij, Ranocchia, Asamoah, Miranda, Dalbert, D’Ambrosio, Skriniar;

CENTROCAMPISTI: Gagliardini, Vecino, Nainggolan, Joao Mario, Borja Valero, Brozovic;

ATTACCANTI: Icardi, Lautaro Martinez, Keita Balde, Politano, Perisic, Candreva.

Questi i giocatori scelti da Spalletti per fronteggiare la squadra di Stefano Pioli, reduce da tre successi su quattro partite. Affrontare i toscani non sarà semplice, la squadra è molto forte in tutti i reparti e il tridente PjacaSimeoneChiesa fa abbastanza paura.

Questi i convocati di Stefano Pioli

In vista della partita di domani contro l’Inter, l’allenatore della Fiorentina Stefano Pioli ha ufficializzato i convocati. La formazione viola potrà contare su tutti i membri della rosa senza esclusioni eccellenti. Ecco l’elenco completo:

PORTIERI – Lafont, Dragowski, Ghidotti

DIFENSORI – Biraghi, Ceccherini, Diks, Hugo, Hancko, Laurini, Milenkovic, Pezzella

CENTROCAMPISTI – Benassi, Dabo, Edmilson Fernandes, Norgaard, Gerson, Veretout

ATTACCANTI – Chiesa, Eysseric, Mirallas, Pjaca, Simeone, Thereau, Vlahovic.

Le parole del tecnico: “Dalla partita dell’anno scorso (ndr. terminata con il risultato di 3-0 a favore dei nerazzurri) è cambiato tutto, era la prima giornata ed eravamo completamente nuovi. Adesso siamo squadra, ce la vogliamo giocare, andremo per dare il massimo sapendo le difficoltà di affrontare una squadra costruita per fare la Champions e avvicinarsi alla Juve in campionato.

Aggettivi per la mia Fiorentina? Seria e che dà tutto sono i complimenti che mi sono piaciuti di più. Simeone sta crescendo tanto, Icardi è un animale d’area con una media gol impressionante. Simeone ha caratteristiche diverse, è già forte ma ha ancora grandi margini di miglioramento.

Siamo una squadra giovane, dobbiamo essere contenti di quello che abbiamo fatto finora, ma non siamo ancora a niente. Domani avremo una partita molto impegnativa e il campionato è all’inizio, dobbiamo rimanere concentrati sul presente e sviluppare i nostri concetti di gioco”.

 

Back to top button