Inter

Pjanic & Co., allo Stadium aboliti i cartellini rossi per i bianconeri

Polemiche per il rigore di polpastrelli, ma silenzio sul rosso mancato allo juventino

Pjanic – I primi due giorni del turno infrasettimanale hanno portato polemiche sul piano arbitrale. Abbiamo avuto discussioni sull’anatomia della mano, ma non sull’intervento killer di Pjanic in Juventus-Bologna. Gli studenti di medicina possono tranquillamente buttare il manuale di anatomia umana, almeno la parte riguardante la mano.

Secondo Antognoni, i fiorentini e tutti gli anti interisti, infatti, i polpastrelli non farebbero parte della mano. Il rigore, sacrosanto, assegnato ai nerazzurri sarebbe quindi inesistente. Polemiche su giornali e trasmissioni televisive. Poi capita che il giorno seguente si giochi Juventus-Bologna allo StadiumPjanic entra duro su un avversario calpestandolo col piede.

Cartellini rossi aboliti allo Stadium

L’episodio ricorda molto, per non dire che è lo stesso tipo di fallo, l’intervento di Vecino dello scorso anno in Inter-Juventus. Lo scorso anno l’uruguagio fu espulso. Ieri invece il bosniaco è stato solo ammonito. La domanda sorge spontanea, ma i cartellini rossi allo Stadium e per i bianconeri sono stati aboliti?

Uno juventino per essere espulso deve fare tutte queste cose in serie: gomitata, testata (sotto gli occhi dell’arbitro) e sputo. Il tutto però solo se ripreso dalle telecamere e visto dalla VAR, altrimenti tutto passa in cavalleria, forse Miralem è stato graziato perchè nel fine settimana ci sarà Juventus-Napoli?

Back to top button