Inter

C’è la Champions, Spalletti cambia formazione. Spazio a…

Turnover obbligato per il tecnico di Certaldo

Spalletti obbligato a cambi per avere i migliori freschi contro il PSV

Non c’è spazio per rifiatare per la squadra di Spalletti. Si sta giocando ininterrottamente ogni tre giorni. Dall’inferno della sconfitta contro il Parma al purgatorio delle tre vittorie consecutive contro Tottenham, Sampdoria e Fiorentina. Bisogna dare continuità. Almeno fino alla sosta: nell’ordine l’Inter affronterà Cagliari, PSV Eindhoven e Spal.

Spalletti medita i cambi, in considerazione del fatto che la lista Champions League è ridotta e che, dunque, dovrà far rifiatare qualche big. Solo Handanovic è sicuro di un posto da titolare, poi tutti in discussione. Con Vrsaljko fermo ai box, D’Ambrosio sarà obbligato a un tour de force. Al centro Miranda non è al meglio per questo i due centrali dovrebbero essere Skriniar e De Vrij. Ma c’è la possibilità che Spalletti risparmi uno dei due giganti difensivi per far giocare i primi minuti a Ranocchia. A centrocampo l’imprescindibile Brozovic dovrebbe giocare sempre. Prima o poi dovrà rifiatare, per questo scalpitano Gagliardini e Vecino che potrebbero essere la coppia dei centrocampisti centrali.

Davanti ci sono meno problemi e più abbondanza: Candreva sarà dell’11 titolare e Spalletti starebbe meditando di schierare dal primo minuto Keita Balde al posto di Perisic e invertire le fasce con l’ala italiana. Dietro Icardi potrebbero giocare Borja Valero o Joao Mario se Spalletti vorrà fare rifiatare Nainggolan. Non è escluso un centrocampo a tre con Gagliardini, Vecino e Borja Valero in campo e tre attaccanti.

Diverse soluzioni e una parola d’ordine: vincere rischiando il meno possibile.

Back to top button