Inter

Inter News: il giocatore preoccupa Spalletti. Il recupero si allontana

Il tecnico di Certaldo non riesce ad avere la rosa al completo

Per Spalletti defezione importante in vista delle prossime gare

Non giungono notizie rassicuranti a Luciano Spalletti dall’infermeria nerazzurra. Il tecnico di Certaldo ha assistito al quasi recupero di Lautaro Martinez che, tuttavia, ha pochissimi minuti nelle gambe e difficilmente potrà essere impiegato nelle prossime tre gare. Ma l’infermeria lancia un segnale ancora più grave a Luciano Spalletti: Sime Vrsaljko non ha ancora recuperato dall’infortunio che lo affligge e non è a disposizione.

Il calciatore croato non si allena con i compagni da più di un mese ormai e svolge lavoro differenziato di potenziamento muscolare. Reduce da un grandissimo mondiale Sime Vrsaljko è stato voluto fortemente da Luciano Spalletti in persona. Gli amici Brozovic e Perisic lo hanno spinto all’Inter, ambiente da subito gradito dal croato. Tuttavia non è riuscito ancora a recuperare dall’infortunio che da tempo si porta dietro.

Un vero peccato se si pensa che la coperta, alla voce terzini, è cortissima per l’Inter. Sono quattro in rosa: Vrsaljko, appunto, D’Ambrosio, Asamoah e Dalbert. Considerando che Dalbert è fuori lista in Champions League, l’infortunio del croato costringe uno tra D’Ambrosio e Asamoah a non saltare una sola partita. Contro il Tottenham l’emergenza è stata assoluta visto che c’era anche D’Ambrosio indisponibile. In quella occasione Spalletti ha schierato Skriniar terzino destro, ma le risposte sono state controverse: in fase difensiva lo slovacco tiene, ma per le caratteristiche di difensore centrale non spinge in avanti, e la manovra nerazzurra ne risente.

E’ probabile, dunque, che Spalletti, soprattutto in Champions League, riproporrà la difesa a tre per cercare di ovviare al momento di difficoltà attuale. Tuttavia Miranda non è al meglio e la squadra sembra rispondere meglio giocando con una difesa a quattro, in quanto gli automatismi sono rodati. La speranza è che Vrsaljko sia pronto davvero dopo la sosta. Si gioca e si giocherà sempre ogni tre giorni e l’Inter ha bisogno di tutti.

Back to top button