Inter, Barella possibile a gennaio: Ausilio detta le condizioni

Barella oggetto di desiderio di Spalletti. E’ il centrocampista prescelto dalla dirigenza nerazzurra per migliorare il centrocampo

Barella è stato corteggiato per tutta l’estate dalla dirigenza nerazzurra. Ausilio non ha affondato il colpo decisivo proprio perchè non era perfettamente convinto che il talento del Cagliari potesse ripetere la straordinaria scorsa stagione. A ciò si aggiunga che la cifra richiesta dal patron degli isolani era esorbitante 40 milioni di euro. Barella si sta confermando ad altissimi livelli in queste primo scorcio di stagione. Sembra essere pronto per fare il salto di qualità e giocare in una big. Non solo. E’ pronto a prendersi, in pianta stabile, il centrocampo della Nazionale.

In queste settimane le voci su Barella si sono rincorse. L’interesse del Milan è concreto, così come quello della Fiorentina e dell’Atletico Madrid. L’Inter non ha assolutamente abbandonato la pista che porta al centrocampista del Cagliari. La dirigenza del club di Corso Vittorio Emanuele, ha tutta l’intenzione di completare il centrocampo proprio nella brevissima parentesi del mercato di gennaio.

Giulini e lo staff dirigenziale del Cagliari hanno avuto diversi contatti sia con i procuratori di Barella che con Ausilio e Antonello. Vi sono diverse condizioni che devono concretizzarsi perchè Barella possa vestire la maglia nerazzurra. L’inter, infatti, ha chiesto a Giulini di abbassare la pretesa economica. L’impressione è, comunque, che la valutazione non potrà essere inferiore a 36 milioni di euro, specie se parte una vera e propria asta per accaparrarsi il gioiellino rossoblu. L’Inter ha messo sul piatto due giocatori ex primavera: Pinamonti, oggi in prestito al Frosinone e Xian Emmers, talento belga molto gradito a Maran, tecnico dei sardi.

Le proposte nerazzurre per convincere Giulini

Questi “argomenti” potrebbero convincere Giulini a far partire Barella a patto che, seconda condizione, il Cagliari navighi in una posizione di classifica tranquilla a gennaio e possa affrontare la seconda parte di stagione senza paure e potendo togliersi qualche soddisfazione. Un Cagliari in fondo alla classifica sarebbe un ostacolo insormontabile da superare per vedere Barella in nerazzurro.

L’ultima condizione è rappresentata dalla formula: prestito con diritto di riscatto. Chiaramente il prestito molto oneroso maschererebbe l’obbligo di riscatto ma, ad oggi, questa è l’unica soluzione che Giulini è disposto ad accettare. Insomma tra Barella e l’Inter molti ostacoli, molte condizioni ma una certezza: Spalletti lo vuole per completare un centrocampo importante per la seconda impegnativa parte di stagione.

Chiudi il menu