Ausilio presenta argomenti validi per Barella. Ora Giulini…

Ausilio non molla Giulini: operazione preparata nel dettaglio

Piero Ausilio è deciso. Questa Inter ha bisogno di un centrocampista tecnico, veloce e grintoso: Nicolò Barella è il profilo richiesto da Luciano Spalletti. La concorrenza è tanta. Ma l’Inter può calare tanti assi nel tavolo da poker con le altre pretendenti, Milan in testa. Intanto Ausilio ha incassato il sì di Barella. Gli agenti hanno informato il dirigente nerazzurro che l’isolano sarebbe disposto a firmare un quinquennale per legarsi, in modo viscerale ai nerazzurri.

Importanti sono, anche, i contatti tra Nainggolan e Barella. Il Ninja nerazzurro è assolutamente entusiasta della sua esperienza all’Inter e dialoga in modo fitto con il talento cagliaritano. Non più di una settimana fa, il telecronista Sky, Trevisani, durante Spal – Inter, aveva detto che solo un giocatore aveva le caratteristiche di Nainggolan in Serie A: Nicolò Barella.

L’ostacolo più grande da superare è rappresentato dal patron del Cagliari Giulini. Da due anni, a ragione, il presidente del Cagliari è convinto che in casa ha un talento puro, destinato a scrivere la storia del calcio italiano. Giulini spera che si scateni un’asta che Ausilio potrebbe bloccare sul nascere formulando proposte interessanti e gradite.

Per questo motivo il dirigente nerazzurro cercherà di abbassare l’esosa cifra richiesta dal presidente cagliaritano, di 40 milioni di euro, inserendo le contropartite giuste e gradite: Emmers, Pinamonti e Salcedo (quest’ultimo solo in prestito) potrebbero abbattere del 30% circa la somma richiesta da Giulini per Barella. Ausilio tenterà, con tante difficoltà, di chiudere il colpo per gennaio. Non dovesse concretizzarsi Barella sarà il primo nome della lista nerazzurra per il mercato della prossima stagione. Sarà lui il futuro perno del centrocampo nerazzurro?

Chiudi il menu