Ceccarini avvisa: “Quattro big vogliono Skriniar: occhio alle tentazioni”

Niccolò Ceccarini, nel suo editoriale, ha fatto il punto sulla situazione di Skriniar, difensore roccioso e tecnico dell’Inter. La scorsa stagione ha consacrato Skriniar come il migliore difensore centrale del Campionato di Serie A. Acquistato dalla Sampdoria ha giocato titolare fisso nell’undici di Spalletti e ha contribuito, in modo determinante, alla qualificazione in Champions League.

Tante big europee su Skriniar, Ceccarini lancia l’allarme all’Inter

Per Ceccarini, Skriniar può diventare uno dei migliori difensori centrali di tutti i tempi. E’ giovanissimo, ha margini di crescita impressionanti, ha una struttura fisica importante e, soprattutto, sta migliorando molto sia dal punto di vista tecnico che tattico. Non ha problemi a cambiare partner difensivo anche se ha manifestato maggiore sicurezza con l’olandese De Vrij con il quale ha costruito un vero muro.

Le big europee sono in agguato. Il Barcellona è stregato dal forte centrale slovacco e sarebbe disposto a spendere una cifra folle rendendo Skriniar il difensore più pagato al mondo. Ma sullo slovacco vi sono le insidie di Bayern Monaco, Manchester City e Manchester United. Insomma il gotha del calcio mondiale. Skriniar ha un contratto che lo lega all’Inter fino al 2022. Non vi è clausola rescissoria e, dal punto di vista legale, il club di Corso Vittorio Emanuele è estremamente tranquillo.

Ceccarini, tuttavia, sottolinea che “l’Inter sta cercando di stringere i tempi per allungare di un anno il contratto di Skriniar, ovviamente con un importante adeguamento economico. Al momento però c’è ancora differenza tra domanda e offerta“. La circostanza che la squadra nerazzurra stia tornando protagonista in Europa e che Skriniar abbia giurato amore incondizionato per la maglia che l ha lanciato nel calcio che conta non dovrebbe essere ostativa al rinnovo. Skriniar vuole l’Inter e l’Inter vuole Skriniar. Un legame indissolubile. Di mezzo, tuttavia, vi sono gli agenti dello slovacco e, soprattutto, i top club citati, che non si fanno problemi a offrire ai nerazzurri 150 milioni di euro per il difensore, dandone dagli 8 ai 10 al calciatore. L’Inter ha l’oro in casa, dunque, ma occhio alle tentazioni.

Fonte: Niccolò Ceccarini, tuttomercatoweb.com

Chiudi il menu