Inter, dal Real un colpo galattico: tre i nomi giusti per Marotta

Con l’uscita dal settlement agreement, Marotta e Ausilio vogliono costruire una squadra importante e riportare il club al vertice. Gli uomini mercato nerazzurri guardano con grande attenzione a quanto succede in casa del Real Madrid, specie dopo la sconfitta al Bernabeu dalla Real Sociedad. Sono tre i nomi nel mirino della dirigenza secondo TuttoSport.

Inter, tre nomi per il colpo dal Real Madrid

Secondo il quotidiano torinese il primo nome è quello di Mateo Kovacic. “Può essere la più classica delle occasioni: infatti qualora il Chelsea dovesse decidere di non acquistarlo, il croato tornerebbe alla base. Con un contratto pericolosamente in scadenza nel 2021.

E il Real sarebbe costretto a trattare per non correre il rischio di vedere totalmente svalutato quello che resta un patrimonio per il club. In tal senso Kovacic, qualora Sarri non dovesse tenerselo a Londra, sa di avere in Piero Ausilio uno straordinario estimatore.

Il direttore sportivo dell’Inter fu costretto a sacrificarlo sull’altare del bilancio per 29 milioni: riportare Kovacic a Milano, oltre a lavare una vecchia ferita, darebbe anche il senso di un club che (finalmente) ha scontato le proprie colpe per il mancato rispetto del financial fair play”.

Kovacic ma non solo, anche Modric e Kroos per l’Inter

Poi c’è Luka Modric: “Egualmente a effetto sarebbe l’ingaggio di Luka Modric che, dopo l’innamoramento di un’estate fa, in assenza di un settlement agreement da rispettare, diventerà un giocatore a tutti gli effetti da trattare.

Quasi superfluo sottolineare quanto grande sarebbe l’eco mediatica legata alla suggestione di portare a Milano il Pallone d’Oro in carica. In estate, in assenza di rinnovo, Florentino Perez dovrà necessariamente scendere a patti, dato che il contratto del croato andrà in scadenza nel 2020. E Suning per Modric sarebbe anche disposta a fare un’eccezione a livello di monte ingaggi, garantendogli un biennale da 10 milioni a stagione con tanto di possibilità di chiudere la carriera allo Jiangsu”, prosegue il quotidiano.

Infine, Toni Kroos. L’ “ultimo tra i “Galattici” all’attenzione di Marotta e Ausilio è Toni Kroos che per età e lunghezza del contratto in essere è pure il più difficile da raggiungere. L’unica strada percorribile porta al sacrificio di Mauro Icardi, ma questa è una soluzione che non è contemplata tanto dall’Inter quanto dal suo capitano che lascerà Milano soltanto dopo aver vinto qualcosa con la fascia di capitano che fu di Javier Zanetti ben stretta all’avambraccio”.

Fonte: TuttoSport

Chiudi il menu