L’agente di Skriniar rifiuta la prima proposta dell’Inter: rinnovo in stand by

Non è un periodo semplice per i dirigenti nerazzurri. Oltre la trattativa per il rinnovo di Icardi, c’è da trattare anche con Skriniar. Il difensore slovacco ha in realtà un contratto fino al 2022 quindi non c’è fretta per il rinnovo. D’altro canto però l’agente del giocatore vuole che il suo assistito abbia uno stipendio più alto.

Rinnovo Skriniar, bocciata la proposta nerazzurra

Non che non abbia ragione l’agente. Milan Skriniar percepisce attualmente uno stipendio di 1,8 milioni di euro a stagione. Pochissimo per uno dei migliori difensori al Mondo. Come sempre ognuno cerca di tirare l’acqua al proprio mulino e, se da una parte l’Inter è contenta di tenere il monte ingaggi basso, dall’altra Skriniar vorrebbe avere uno stipendio adatto alle sue prestazioni.

Ecco perchè si inizia già a parlare di rinnovo contrattuale. Come riportato da TuttoMercatoWeb, l’Inter ha inviato a Karol Csontó la prima offerta di rinnovo, la quale è stata rispedita direttamente al mittente. Si legge di una proposta intorno ai 3,2 milioni a stagione. Ben più alta dello stipendio attuale, ma ancora lontano da quei 4 milioni netti a cui punta lo slovacco.

L’Ingaggio di Diego Godin per la prossima stagione ha provocato un effetto domino, visto che il difensore uruguaiano percepirà oltre 5 milioni a stagione. Impugnando questa offerta, l’entourage di Skriniar ha chiaramente alzato le proprie pretese, cercando di strappare il massimo per lo slovacco.

Il primo round non ha portato alla firma sul rinnovo di contratto. Serviranno i prossimi mesi, con nuovi incontri, per arrivare alla fumata bianca. Skriniar ha sempre voluto tranquillizzare i tifosi e questo giova la trattativa.

Chiudi il menu