Biasin si sbilancia: “A giugno è molto probabile che arrivi Barella”

Fabrizio Biasin, a Tiki Taka, ha parlato della sconfitta dell’Inter contro il Toro e delle voci di mercato che hanno destabilizzato ambiente e spogliatoio.

“E’ mancato l’atteggiamento contro il Toro, ma non è successo solo stasera. Anche con il Sassuolo l’Inter ha avuto un atteggiamento sbagliato. E’ da una settimana o due in cui si pensa a tutto ciò che non è campo e si pensa che essere terzi va bene così e che le rivali sono distanti. Ci sono troppe voci sui giocatori, tutti vogliono qualcosa, ne hanno diritto se fanno il loro dovere in campo”.

Su Lautaro-Icardi? “Credo sia piuttosto un problema di qualità a centrocampo. Spalletti ha schierato le due punte perché c’è stato il problema di Perisic. Se con il croato fosse tutto a posto non avrebbe giocato con due punte, i giocatori scontenti non fanno bene allo spogliatoio.

Serve la linea dura da parte dei dirigenti. E credo che alla fine una soluzione verrà trovata. Giovedì ci si deve ritrovare a pensare che ci sono degli obiettivi, che il terzo posto è ancora tutt’altro che blindato e mettere da parte le voci di mercato che sono state un problema e non possono esserci giocatori scontenti a tre giorni dalla chiusura della sessione”.

Biasin: “Nella lista di paratici non c’è Icardi, a giugno Barella”

La lista di Paratici? Potrebbero benissimo essere i nomi che stanno seguendo Ausilio e Marotta per l’Inter e Leonardo e Maldini al Milan, sono i giocatori più forti che ci sono in giro. Intanto sono contento perché ho visto che non c’è il nome di Icardi (sorride.ndr).

Perisic? Marotta ha spiegato la situazione senza fare finta di niente. Sapeva che sarebbe venuto all’Inter a dover risolvere alcune cose. Chi prende l’Inter a gennaio? “L’intenzione era di non fare niente, ma se Perisic parte arriverà un giocatore all’altezza. Sicuramente stanno lavorando per giugno. Secondo me a giugno ci sono buone possibilità che arrivi Barella.”

Fonte: Tiki Taka

Chiudi il menu