Inter, casting per la porta: Bento il preferito, due le alternative

Bento inter

Bento il portiere del futuro? Il mercato dell’Inter è già iniziato, ma la dirigenza sta lavorando per provare a rinforzare ulteriormente la rosa di Inzaghi. I tanti impegni in tutte le competizioni della prossima stagione, fanno sì che la rosa nerazzurra abbia necessario bisogno di alternative valide in tutti i ruoli. Acquistati già Zielinski e Taremi a parametro zero, Marotta e Ausilio si stanno concentrando sui prossimi passi da fare, con altri ruoli da rinforzare, tra cui quello della porta. In questo caso, i nomi non mancano, con un preferito e tante alternative.

Bento, un inseguimento lungo due anni

Il primo profilo nella mente della dirigenza nerazzurra, rimane Bento dell’Athletico Paranaense. Il classe 1999 è stato seguito già nella scorsa sessione estiva di mercato, ma i costi, poi, hanno fatto propendere per Audero. Quest’anno, i nerazzurri, hanno provato già da gennaio a sbaragliare la concorrenza. Ma Bento si è messo molto più che in mostra, con interventi decisivi e anche con l’esordio in nazionale nella partita tra Inghilterra e Brasile. Insomma, per strapparlo alla propria società, ci vorranno circa 20 milioni di euro. Troppi per l’Inter che confida di abbassare le pretese a 15. Ma attenzione alla concorrenza. Infatti, sul brasiliano, ci sono gli occhi della Premier, con il Chelsea particolarmente attento alla situazione.

Josep Martinez è l’alternativa di lusso

Se Bento è complicato da acquistare, altrettanto si può dire per quanto riguarda un altro profilo molto gradito sia alla dirigenza che ad Inzaghi. Si tratta dello spagnolo Josep Martinez. Il portiere classe 1998 del Genoa, quest’anno, è stato autore di una grandissima stagione che ha fatto sì che gli occhi di tanti si siano fissati su di lui. L’Inter lo considera un prospetto molto valido, anche se, pure per lui, il prezzo è molto alto. Il Genoa, infatti, chiede una cifra intorno ai 20 milioni di euro. Bisognerà vedere se il Grifone sarà disposto ad abbassare la parte cash. Ma sicuramente, Martinez, è un profilo su cui stare molto attenti.

 Okoye terzo incomodo che potrebbe sbaragliare la concorrenza

Un altro giocatore che piace molto alla dirigenza è quello di Okoye dell’Udinese. Il portiere dei friulani è riuscito a scalzare il posto da titolare a Silvestri in questa stagione e a mostrare il suo valore. In viale della Liberazione il ragazzo piace, e anche molto. E la valutazione fatta dei bianconeri è più in linea alle possibilità economiche dei nerazzurri, visti i 12 milioni richiesti. Ma prima di poter affondare il colpo, Marotta e Ausilio vogliono capire se ci sarà la possibilità di acquistare i profili preferiti. Okoye, infatti, seppur, come detto, piaccia molto, non è ancora ritenuto pronto per ricoprire i pali dell’Inter. E ai nerazzurri serve un elemento che possa fare da co-titolare a Sommer per poi prenderne il posto tra due stagioni.

La sorpresa dell’ultima ora viene da Formello: i nerazzurri sul greco Mandas

La notizia di oggi, come riportato da Tuttosport, è quella dell’interesse dell’Inter per il portiere greco della Lazio, Mandas. Il ragazzo, tra i profili che piacciono, è il più giovane di tutti, essendo un classe 2001. Ma le sue prestazioni in maglia biancoceleste, complice gli infortuni accorsi a Provedel, lo hanno messo in mostra. Per lui, Lotito, ha già fissato il prezzo e si sfrega le mani. Acquistato per un solo milione di euro, il presidente biancoceleste lo lascerebbe partire per una cifra di circa 15 milioni. Un prezzo che l’Inter potrebbe prendere in considerazione, assicurandosi un portiere giovane sia per il presente, che per il futuro.