Zielinski un gioiello per Inzaghi: ecco come può cambiare l’Inter

Zielinski Inter Inzaghi

Quello di Piotr Zielinski è uno dei due acquisti che verranno ufficializzati a breve da parte dell’Inter. Il centrocampista polacco, dopo anni indimenticabili al Napoli, ha deciso di porre fine alla sua avventura in azzurro e di non rinnovare il proprio contratto. L’Inter lo aspetta e Inzaghi punta molto su di lui, soprattutto per tutto quello che Zielinski ha dimostrato di saper dare in campo, sia in fase difensiva che, soprattutto, in quella offensiva.

Con Zielinski Inzaghi può contare su un giocatore totale

Una delle prime caratteristiche che saltano all’occhio per quanto riguarda Zielinski è sicuramente la sua capacità di impostare l’azione. Sia ben chiaro, non è la principale. Ma è una di quelle caratteristiche su cui Inzaghi può contare. La possibilità di sfruttare i cambi di posizione dei compagni di squadra e di alternarsi con Calhanoglu in fase di impostazione, è sicuramente una qualità che può solo che far bene alla squadra nerazzurra. Con lui, infatti, i punti di riferimento per gli avversari sarebbero ancora minori rispetto a quanto fatto vedere dagli uomini di Inzaghi la scorsa stagione.

Zielinski porta gol e fantasia

Una delle caratteristiche che ha reso Zielinski uno dei centrocampisti più forti del nostro campionato è, sicuramente, la sua capacità in zona gol. Il polacco, infatti, ha sempre avuto un apporto importante nel tabellino dei marcatori. Un giocatore capace di inserirsi e di trovare il coniglio dal cilindro anche da fuori area, grazie al suo gran tiro. Insomma, un giocatore completo che aumenta i giri del motore del centrocampo nerazzurro che, nella scorsa stagione, ha avuto tra i tre elementi migliori del campionato nel ruolo, ma che su azione sono riusciti a concretizzare poco, rispetto alle occasioni avute. Zielinski sarà un’arma in più anche sotto questo punto di vista.

Mkhitaryan può avere, finalmente, un po’ di respiro

Altro elemento che fa capire la portata dell’acquisto di Zielinski è quello del turn-over. Simone Inzaghi ha più volte espresso, sia privatamente che pubblicamente, l’esigenza di avere un titolare ed un co-titolare per ruolo. E Zielinski ricalca proprio questa esigenza del tecnico nerazzurro. In queste stagione, Mkhitaryan, per esempio, è stato spremuto tantissimo dal punto di vista fisico. Per carità, la resa è stata sempre ottimale. Ma l’età avanzata dell’armeno spinge ad avere prudenza. Per questo il polacco potrà far rifiatare l’ex Roma senza che ci siano contraccolpi dal punto di vista qualitativo.