FeaturedInter News

Al Khelaifi (PSG): “Quello da denunciare è Florentino Perez”

pesantissimo attacco del patron del PSG al plenipotenziario delle merengues

Pubblicità

Al Khelafi: “Perez il più scorretto”

Il Presidente del Paris Saint Germain Al Khelafi non è certamente uno che le manda a dire. Proprio alla vigilia dell’inizio della massima competizione europea, dove tutte le stelle si confronteranno e tenteranno di conquistare lo scettro di migliore giocatore al mondo, tra il patron del PSG e Florentino Perez volano stracci inzuppati di veleno. Ricorderete che Florentino Perez, in maniera calunniosa e azzardata, accusò la dirigenza interista di avere avuto un atteggiamento scorretto e punibile dalla Fifa, per avere contattato e trattato Luka Modric, tesserato del Real Madrid.

Leggi anche  Rafinha, parla l'agente: "Gran partita. A fine anno l'Inter..."

La storia è nota. Florentino Perez se ne uscì con una accusa al club di Corso Vittorio Emanuele che rispose con eleganza. Lo stesso presidente delle merengues fu smentito dal diretto interessato, quel Luka Modric che sente forte la voglia di indossare la maglia nerazzurra. L’esito della sfuriata mediatica di Perez, creata ad hoc per gettare fumo negli occhi ai tifosi blancos che hanno assistito a una vera e propria diaspora di calciatori dal club, si concluse con l’archiviazione del procedimento.

Leggi anche  Inter | Stefan De Vrij non vede l'ora: "Voglio farmi trovare pronto"

Tutto finito? Nemmeno per idea. Al Khelafi riprende le parole di Florentino Perez proprio per attaccarlo: “Lui fa il moralizzatore ma questa estate, e non solo, ha tentato in tutti i modi di convincere Neymar a raggiungere Madrid per vestire la camiseta blanca“. Insomma il presidente del PSG accusa Perez della stessa condotta che proprio lui aveva denunciato alla Fifa in occasione dell affaire Modric.

Leggi anche  Verso Inter Napoli, i dubbi e le incertezze di Luciano Spalletti

La differenza è sostanziale. Perez non ha ancora replicato ad Al Khelafi e, soprattutto, Neymar non ha smentito le parole del suo presidente, lasciando intendere che un fondo di verità, in questa matassa ingarbugliatissima, c’è. Parole di fuoco che solo il campo, solo la musichetta della Champions League potranno stemperare. O no?

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker