Inter News

Allegri in conferenza stampa: “L’Inter ha subìto solo 23 gol. Col Napoli…”

Le parole di Allegri

Intervenuto in sala stampa ai microfoni dei giornalisti presenti, il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri ha parlato in vista della sfida contro l’Inter soffermandosi anche sulla sconfitta contro il Napoli.

“Quando sono arrivato era un po’ peggio, rispetto a ora. I tifosi? Sono venuti per sostenerci. Abbiamo un finale di stagione in cui è ancora tutto in ballo. Spogliatoio? Dispiace sentire queste cose, senza fondamento. E vanno a toccare la professionalità di tutti. Dobbiamo solamente farcele scivolare addosso. Abbiamo cinque partite che ci portano al finale di stagione. Ci sono dei momenti di difficoltà, durante cui le cose ti vanno meno bene. Non siamo passati dall’essere imbattibili a brocchi. Ora ci tocca l’Inter, in uno stadio meraviglioso. Contro una squadra che ha subito solo 23 gol. Il campionato non si deciderà tra domani e domenica. Sarà ancora lunga”. Queste le parole del tecnico bianconero.

Leggi anche  Mercato Inter, strategia pronta per Torreira. Adesso Ferrero trema davvero

Le domande dei giornalisti

Si è divertito?
“La monotonia mi annoia. Dobbiamo tirare fuori coraggio, incoscienza, spensieratezza. Sono bei momenti da vivere. Dovremo essere pronti su ogni pallone, in ogni contrasto. Domenica abbiamo subito 18 falli e fatti 9. Contro l’Inter servirà una partita tosta”.

Cosa è successo contro il Napoli?
“Pensiamo all’Inter. Nell’ultimo periodo abbiamo fatto delle buone gare. Tolto Crotone e Napoli, due brutte gare. Contro il Napoli abbiamo preso gol al 90′, come con il Real. Serve più attenzione. Il campionato è tutto da giocare. Sento dire che il Napoli è favorito perché vincerà 4 partite. Noi dobbiamo solo scendere in campo e fare una buona partita, giocandoci le nostre chance”.

Sulla formazione.
“A parte Sturaro e De Sciglio sono tutti a disposizione per domani, anche Bernardeschi. Chiellini? Ha praticamente finito la stagione”.

Ancora sul momento attuale.
“In questo momento tutti si devono mettere in discussione e tutti devono fare qualcosa in più per raggiungere i due obiettivi: campionato e Coppa Italia”.

Sui tifosi.
“Hanno amore per la Juve, possono esprimere e dare giudizi. Ha ragione chi vince”.

Mandzukic?
“Sta bene, è probabile che giochi”.

Tifosi e giocatori

Ancora sui tifosi.
“L’allenatore è sempre responsabile. Fa parte del gioco. Con il Napoli e contro il Crotone non ci è andata bene. I tifosi verso di me sono stati sempre molto carini e rispettosi. Quello che ora conta è la gara contro l’Inter. Servirà vivere con entusiasmo e spensieratezza. Se lo faremo, molto probabilmente vinceremo lo scudetto”.

Barzagli come sta?
“Domani potrebbe giocare dall’inizio, invece l’altro giorno non era in grado di giocare 90 minuti e per questo non l’ho messo dentro: avrei rischiato di doverlo togliere dopo 25 minuti”.

Stimoli maggiori per il suo futuro?
“Io la decisione l’ho presa un anno fa, quando ho firmato con la Juventus”.

Domani è possibile vedere la difesa a tre?
“Assolutamente no”.

Rispetto all’andata, si aspetta una partita diversa?
“Fu una delle migliori partite giocate dalla Juventus, concedemmo pochissimo all’Inter. Noi dovremo vincere per il campionato, l’Inter dovrà vincere per conquistarsi la Champions”.

Come vive questa situazione nella quale tutta Italia tifa contro la Juve a parte i sostenitori bianconeri?
“Pensiamo alle partite. E alla prossima, quella contro l’Inter”.

(Fonte: Tuttomercatoweb)

Leggi anche  Inter Roma, la probabile formazione. Ivan Perisic è pronto a...

Potrebbe interessarti anche...

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker