Ausilio, caccia al made in Italy: ecco i profili seguiti

Ausilio, caccia al made in Italy: ecco i profili seguiti

Piero Ausilio, in attesa di iniziare ufficialmente a collaborato con Beppe Marotta, prepara i prossimi colpi di mercato per l’Inter. 

La stagione sta andando bene e, se l’obiettivo minimo della qualificazione alla Champions League 2019/2020 verrà centrato, si prospetta un mercato scoppiettante. 

La linea imposta da Suning è sempre stata chiara: servono giocatori giovani, possibilmente Italiani e con un po’ di esperienza maturata in squadre “minori”. 

Ausilio ha tre nomi pronti

Il primo obiettivo, ormai nemmeno troppo nascosto, è sicuramente Nicoló Barella. Il centrocampista del Cagliari è il sogno di dirigenti e Mister e si farà ogni sforzo possibile per portarlo in nerazzurro. Ausilio ha già intavolato un principio di trattativa e saranno inserite contropartite tecniche per abbassare la richiesta cash. 

Il secondo Italiano sul taccuino è Gianluca Mancini. Il giovane difensore atalantino è entrato nelle grazie della dirigenza e si cerca un accordo come giá successo con Bastoni lo scorso anno. Il buon rapporto tra la famiglia Zhang e i Percassi fanno ben sperare per la riuscita della trattativa.

Il terzo profilo è già considerato un top player, nonostante la sua giovane età e per questo è perfetto per Suning. Si tratta di Federico Chiesa, sul quale ci sarà da sfidare la concorrenza delle squadre di mezza Europa. La richiesta della Fiorentina si aggira intorno agli 80 milioni. Potrebbe essere il primo grande colpo targato 100% Suning. 

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.