Calciomercato InterFeaturedInter News

Ausilio pronto a stupire, Steven Zhang e gli interisti possono sognare

A gennaio Ausilio piazzerà un colpo ad effetto, per dare dimostrazione di essere tra i migliori in Europa

Pubblicità

Le voci di un approdo di Beppe Marotta al club Inter non hanno scalfito le certezze di Piero Ausilio e del suo staff. Il dirigente milanese ha incarnato perfettamente la garra nerazzurra ed è pronto a sfoderare il colpo ad effetto che non ti aspetti.

Ausilio ha apparecchiato il colpo a sorpresa per gennaio, i dettagli

Il doppio match di Champions League contro il Barcellona ha permesso a Piero Ausilio di avviare i contatti con Braida e Abidal, dirigenti blaugrana. Inutile nascondere che l’argomento principale è stato Milan Skriniar, slovacco difensore dell’Inter che è diventato idolo incontrastato dei tifosi nerazzurri ed è letteralmente innamorato dell’Inter. Ma, nemmeno troppo velatamente, Ausilio ha chiesto informazioni su Ousmane Dembélé, ala sinistra francese, classe 1997, al secondo anno a Barcellona che lo ha prelevato dal Borussia Dortmund.

Leggi anche  Spalletti, il tecnico di Certaldo può ritrovare i due giocatori titolari

In due anni Dembèlè ha manifestato tutte le difficoltà a recepire il modo di giocare del Barcellona, basato su un palleggio ossessivo in orizzontale e su verticalizzazioni improvvise con poco campo a disposizione. Forte fisicamente, velocissimo, gran tiro e molto resistente ha caratteristiche profondamente diverse da quelle richieste da Valverde che, infatti, lo ha utilizzato con il contagocce. Il Barcellona lo ha pagato tantissimo e la sua cessione, oggi, sembra improponibile. Tuttavia, l’episodio di oggi ha aperto degli scenari inaspettati.

Leggi anche  Borja Valero: "Non abbiamo mai mollato. Sulla Lazio dico questo"

Il francese si è recato all’allenamento in clamoroso ritardo lamentando una gastroenterite. Fin qui nulla di grave. Se non fosse che la forte ala francese per la terza volta ha disertato l’allenamento e, soprattutto, è restio alle regole di Valverde. Non solo problemi comportamentali, dunque, ma proprio di affinità con il sistema di gioco del Barcellona. Al fine di non disperdere il capitale investito dal Barcellona, i dirigenti blaugrana hanno aperto le porte all’Inter per un clamoroso prestito a gennaio con diritto di riscatto.

Leggi anche  Kahn durissimo su Buffon: parole di fuoco!

Ausilio ha perfettamente capito che si tratta di una trattativa complicatissima per il futuro non immediato, ma concretizzabile nella breve finestra invernale di gennaio quando Dembèlè potrebbe fare l stesso percorso che fece Rafinha lo scorso anno. Con una differenza rilevante. A giugno l’Inter uscirà dal S.A. imposto dalle regole del F.F.P. dell’Uefa e Dembèlè potrebbe diventare un giocatore di proprietà esclusiva dell’Inter. Un sogno di mercato che potrà concretizzarsi anche e, soprattutto, se l’Inter centrerà la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

 

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker