Inter News – I 23 convocati di mister Pioli per la partita contro l’Udinese

Inter News – I 23 convocati per la partita contro l’Udinese

Mister Pioli ha diramato la lista dei giocatori convocati per la partita di domenica (ore 12:30) contro l’Udinese. Non c’è Medel nella lista, e non c’è neppure Stevan Jovetic, circostanza che conferma quanto il montenegrino sia effettivamente vicino alla cessione al Siviglia.

Ritorna a disposizione, dopo la squalifica, il portoghese Joao Mario :

Portieri: 1 Handanovic, 30 Carrizo, 46 Berni;

Difensori: 2 Andreolli, 13 Ranocchia, 15 Ansaldi, 21 Santon, 24 Murillo, 25 Miranda, 33 D’Ambrosio, 55 Nagatomo;

Centrocampisti: 6 Joao Mario, 7 Kondogbia, 19 Banega, 27 Gnoukouri, 77 Brozovic;

Attaccanti: 8 Palacio, 9 Icardi, 11 Biabiany, 23 Eder, 44 Perisic, 87 Candreva, 96 Barbosa.

Inter News – Ex agente Keita Savini : “Non andrà all’Inter”

Inter News, per Savini Keita non andrà all’Inter

Inter News – L’ex agente di Keita, Ulisse Savini, ha analizzato ai microfoni di Radiosei la posizione del suo ex assistito. Niente Inter per l’attaccante della Lazio, almeno secondo Savini, per questioni di incompatibilità caratteriali con l’attuale allenatore nerazzurro, Stefano Pioli :

“Non c’è la volontà di Keita di rinnovare, è evidente. Già in passato aveva dimostrato idee di queste tipo. A mio parere partirà a giugno, nessuna squadra compra a 30 milioni un giocatore che fa la Coppa d’Africa e torna a febbraio non si sa in quali condizioni, a meno che non lo si prenda in prospettiva futura e non per obiettivi immediati”.

30 milioni, Lotito non tratta
Lotito non abbasserà le sue pretese, nonostante la scadenza. Non mollerà e cercherà di prendere il massimo possibile fino al 31 agosto: ci sono passato con Diakite e Cavanda. Lo sfogo della partita ti aiuta a superare la difficoltà mentale. Quando questo non accadrà, bisognerà vedere se si potrà andare avanti in quel modo per un anno e mezzo. Sinceramente pensavo potesse accadere già prima, ma l’atteggiamento della società è cambiato, gli ha voluto attribuire un ruolo importante. È stato fortunato anche a incontrare un allenatore come Inzaghi che lo ha sempre stimato, fin dai tempi della Primavera. Magari con Pioli non avrebbe giocato”.

Inter? Difficile
“Non andrà all’Inter, dove l’allenatore non stravede per lui. Al Milan con Montella si troverebbe bene e Mirabelli è un suo estimatore. La proprietà cinese è forse l’unica squadra in Italia a poterlo prendere. Piace anche in Inghilterra, soprattutto in club medi. Bisogna trovare una squadra destinata a pagare quella cifra”.

Gagliardini-Inter, ormai ci siamo : il segnale arriva da Zingonia

Gagliardini-Inter, ci siamo quasi

Gagliardini ad un passo dall’Inter. La conferma arriva dai campi d’allenamento di Zingonia, dove il nazionale azzurro si è allenato in solitaria rispetto alla squadra, già intenta a preparare il match contro il Chievo agli ordini di mister Gasperini. Lavoro differenziato per il futuro acquisto dell’Inter, che ai microfoni di Premium Sport, a fine allenamento, si è dichiarato “Tranquillo”.

Zhang Jr a colloquio con Percassi

Si starebbe svolgendo in questi minuti un incontro tra Zhang Jr e il Presidente dell’Atalanta Percassi utile a definire gli ultimi dettagli della trattativa. Traduzione dei contratti in cinese (circostanza che sta rallentando e non di poco i templi del closing) e firma prevista per i primi giorni della prossima settimana.

Carli allontana Gabigol dall’Empoli : “Non è un nostro obiettivo”

Niente Empoli per Gabigol

L’Empoli si defila dalla corsa per Gabigol. Il DG del club Marcello Carli, raggiunto dal sito specializzato Passioneinter.com, ha infatti spento gli entusiasmi sul possibile arrivo del talento brasiliano, smentendo l’esistenza di una trattativa :

“Smentisco una trattativa per Gabigol. Non abbiamo mai parlato con l’Inter e al momento non c’è stato nessun contatto. Gnoukouri e Manaj? Vale lo stesso discorso fatto per Gabriel Barbosa. Parliamo di due giovani molto interessanti, ma per ora non sono profili da noi seguiti”.

Svanita la pista Empoli, senza dubbio la più papabile tra le italiane, per il verdeoro si profila dunque una permanenza in nerazzurro.

Caso Gagliardini, Marino attacca : “Mercato drogato”

L’ex ds dell’Atalanta, Pierpaolo Marino, ha parlato del passaggio del talento azzurro Gagliardini all’Inter nel corso di un’intervista rilasciato al Messaggero. Queste le parole del Dirigente sportivo :

“Il club bergamasco ha ripreso ad investire sui giovani con il ritorno dei Percassi, dal 2010. E ora investe il 10% del fatturato nel settore giovanile. Gagliardini, con Andrea Conti e Mattia Caldara, rappresenta una solida promessa, ma è sbagliato valutare i giovani come top player, anche perché questi investimenti andranno poi analizzati nel tempo. Condivido ampiamente la linea baby, visto che per me comprare un giovane significa non sbagliare mai. Ma prenderli con una valutazione già da top player è particolare. Sono quotazioni di un mercato drogato, vedi per esempio Axel Witsel. Ci sono delle proprietà straniere che investono tanto e che vogliono dimostrare le loro potenzialità. Se paghi un giovane come un top player non è per niente naturale. Le cifre si sono triplicate, si tratta di una situazione destinata a non durare troppo nel tempo“.

Inter, Stevan Jovetic verso la Cina : fioccano le offerte

Jovetic, si fanno avanti 2 club cinesi

Tante offerte per Stevan Jovetic. Il montenegrino, ad un passo dal trasferimento al Siviglia, si ritrova a valutare anche 2 interessantissime offerte di club cinesi, il Beijing Gouan e lo Jiangsu Suning, club proprietario anche dell’Inter.

La pista cinese sembra mettere in discussione l’approdo di JoJo in Liga Spagnola, visto e considerato che l’offerta del club andaluso è di un semplice prestito, almeno al momento. L’Inter spinge per l’inserimento dell’obbligo di riscatto e sembra temporeggiare, in attesa che venga formalizzata una proposta migliore.

L’ipotesi cinese non sembra essere particolarmente gradita al montenegrino, la cui volontà potrebbe però vacillare in caso di offerte irrinunciabili.

Inter, Felipe Melo ai saluti : c’è la conferma dell’agente

Inter, Felipe Melo ad un passo dall’addio

Grosse novità nel mercato in uscita dell’Inter, con la prima operazione ai dettagli (manca solo il sigillo). I nerazzurri hanno infatti definito la cessione al Palmeiras del centrocampista brasiliano Felipe Melo. Della trattativa che ha coinvolto l’ex Galatasaray ha parlato l’agente Josè Rodriguez, che ai microfoni di fcinternews ha di fatto confermato l’approdo del suo assistito all’Allianz Parque.

“La situazione è in fase di definizione, non dovrebbero esserci più particolari problemi. Nel giro di 24-48 ore tutto dovrebbe essere sistemato”.

Nel giro di 48 ore, dunque, la società nerazzurra riuscirà a formalizzare la prima cessione per poi ufficializzare l’arrivo di Gagliardini, atteso nei prossimi giorni agli ordini di Stefano Pioli.

Gagliardini emozione nerazzurra : “Inter? Sarebbe bello, non…”

Gagliardini a Premium : “Inter? Sarebbe bello”

E’ un Gagliardini concentrato ma emozionato quello che si appresta a trasferirsi in nerazzurro. Il giocatore, intercettato da Premium Sport all’uscita dal Centro Sportivo di Zigonia, si è lasciato ad un rapido commento ai microfoni dell’emittente televisiva :

“Come è andata oggi? Alla grande, come sempre. Domani sarò qui, non penso al mio trasferimento. Di questo se ne occupa il mio agente. L’Inter? Sì, sarebbe bello. Vediamo”.

Parole che confermano quanto vicino sia il passaggio della mezzala azzurra all’Inter, in attesa del suo approdo definitivo a Milano alla corte di Stefano Pioli.

[Sky] Inter, domani è il giorno di Gagliardini

Gagliardini-Inter, è fatta per Sky

Sky da per fatto l’arrivo di Gagliardini all’Inter. Accordo raggiunto, sulla base di 25-27 milioni di euro complessivi, e visite mediche che si dovrebbero svolgere già nella giornata di domani presso il Centro Humanitas di Rozzano.

“La novità di queste ultimissime ore è che Inter e Atalanta hanno raggiunto un accordo di massima per il trasferimento di Gagliardini: prestito oneroso con diritto di riscatto la formula dell’affare. Nerazzurri, però, che per formalizzare ufficialmente l’offerta devono prima ricevere le ultime autorizzazioni da parte della proprietà cinese (che ha già condiviso e approvato l’operazione). Situazione che necessita, dunque, ancora di 24/48 ore per sbloccarsi definitivamente”.

A rilanciare la notizia anche l’Eco di Bergamo, secondo cui “Roberto Gagliardini è un nuovo giocatore dell’Inter. Il club nerazzurro ha definitivamente battuto la Juventus trovando con l’Atalanta un accordo sulla base di un prestito molto oneroso più diritto di riscatto a giugno per un totale complessivo di circa 30 milioni di euro. Il classe 1994 si trasferirà a Milano fin da subito, e potrebbe essere a disposizione di Stefano Pioli già per il match contro l’Udinese dell’8 gennaio valevole per la diciannovesima giornata di Serie A, l’ultima del girone d’andata e la prima del 2017″.

Gabigol verso l’addio. L’agente Ribeiro : “Non è felice, possibile ritorno in Brasile”

Wagner Ribeiro su Gabigol : “Non è felice”

Wagner Ribeiro, agente di Gabigol, ha esternato l’infelicità del suo assistito per lo scarso impiego in maglia nerazzurra. Parole che non fanno bene sperare circa la permanenza del verdeoro all’Inter e che aprono chiaramente all’eventualità di un trasferimento già nel corso del mercato di Gennaio : “Gabriel non è affatto felice in questo momento. Non si tratta di questioni di spogliatoio con i compagni di squadra, il problema è che non ha mai una possibilità per scendere in campo. A gennaio vogliamo che la situazione si risolva. De Boer – ha continuato Ribeiro – poco prima di essere mandato via, disse a Kia Joorabchian che con Gabriel non c’era alcun problema, ma adesso anche Pioli, proprio come l’olandese, non sta offrendo alcuna chance al ragazzo. Se non entra in campo nemmeno quando l’Inter è sotto di tre gol come a Napoli, quando giocherà?”.

Per Gabigol futuro in Italia?

Circa il futuro del suo assistito Wagner Ribeiro non si sente di escludere la pista del ritorno in Brasile pur definendo più probabile un trasferimento in prestito ad una squadra italiana : “Esiste questa possibilità che lui torni in Brasile nel 2017, anche se è dura: per lui sarebbe un passo indietro, una sconfitta. E poi ci sarebbe la questione dello slot da extra-UE nell’Inter da considerare: andando in prestito, perderebbe questo posto occupato nel momento dell’acquisto. Ecco perché è più facile un suo passaggio, sempre in prestito, a un altro club italiano”.

Mercato Inter, Gabigol verso il prestito. Molte le pretendenti

Mercato Inter, Gabigol in prestito a Gennaio

Mercato Inter – Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il brasiliano Gabigol sarebbe destinato a partire in prestito durante la sessione di mercato invernale, ma solo all’estero. Alla vigilia del match contro la Fiorentina il nuovo tecnico nerazzurro, Stefano Pioli, proprio parlando del talento verdeoro aveva dichiarato: “Lavori duro e si faccia trovare pronto. In attacco c’è tanta concorrenza”. Parole che non lasciano spazio ad interpretazioni e che rimarcano le difficoltà vissute dal giocatore nel trovare spazio sin da subito nell’undici nerazzurro. Sempre più probabile, pertanto, l’ipotesi del prestito ad un club di media-fascia, con ogni probabilità spagnolo.

Gabigol piace molto in Spagna

Sull’ex Santos, pagato ben 30 milioni di euro, si registra l’interessamento di diversi club di Liga. Il brasiliano, però, non vorrebbe lasciare Milano ritenendo la cessione in prestito un passo falso per la propria carriera. Gabigol avrebbe palesato la propria volontà di rimanere all’Inter, ribadita anche nel corso dei recenti incontri con la nuova proprietà nerazzurra. Gli uomini di Suning, di contro, non vorrebbero correre il rischio di un deprezzamento del cartellino del giocatore, anche in considerazione dell’imponente cifra investita ad agosto e della grande attenzione mediatica catturata dal trasferimento.

Ultimissime Inter, Icardi suona la carica e punta il Napoli

Ultimissime Inter, Icardi suona la carica

Ultimissime Inter – Mauro Icardi ha già la testa rivolta al match di venerdì sera contro il Napoli e, ai microfoni di Inter Channel, commenta così la propria prestazione e quella di squadra contro la Fiorentina, travolta per 4 reti a 2 nel posticipo di ieri sera : “Il primo gol arriva da una bella giocata. In parte mi ricorda quello di Cagliari. In campo non penso alla classifica cannonieri. Quando gioco devo solo concentrarmi per segnare. Quando ho un’opportunità il mio obiettivo deve essere fare gol senza calcoli. Se poi dovessi vincere la classifica marcatori meglio ancora”.

Tanta sofferenza, ma la strada è quella giusta

Icardi si è quindi soffermato sulla partita contro la Fiorentina e sull’importantissima sfida contro i partenopei che aprirà il prossimo turno di campionato: Forse bisognava chiuderla prima. In Israele in una situazione simile non ci è andata bene, per fortuna oggi siamo riusciti a vincere. Sto facendo sacrifici per la squadra, vado anche a pressare sul portiere. Cerco di dare l’esempio ai miei compagni. Noi ce la dobbiamo giocare con tutti, il nostro è un grande gruppo. Per migliorare dobbiamo solo lavorare, essere più compatti. Così possiamo fare grandi cose e raggiungere i nostri obiettivi. Arriveremo a Napoli più sereni con questa vittoria. E’ un successo importante, dobbiamo proseguire su questa strada”.

Inter News – L’Inter ha in casa il sostituto di Medel

Inter News – Medel out? Il sostituto è in casa

Inter News – Dopo l’infortunio patito da Gary Medel nel corso del match di domenica scorsa contro il Milan, Geoffrey Kondogbia è diventato un giocatore imprescindibile negli equilibri tattici di mister Pioli. Nuova grandissima opportunità per il francese, che è tra i sicuri titolari nell’11 anti-Fiorentina. Gary Medel, come risaputo, tornerà a disposizione del club e del suo nuovo mister soltanto nel 2017: fino a quel momento, con tutta probabilità, sarà proprio Kondogbia a doverne fare le veci, quale mediano di contenimento accanto alle mezzali Joao Mario e Marcelo Brozovic (entrambi davanti all’argentino Banega nelle gerarchie di Stefano Pioli).

Kondogbia, addio sempre più lontano

Le voci di una cessione del francese già nella sessione di mercato invernale sono sempre meno insistenti : l’Inter dovrà fare di necessità virtù, provando a recuperare e valorizzare quello che solo 16 mesi fa è stato un investimento da oltre 35 milioni di euro. L’OM appare sempre più lontano, e complice l’infortunio di Medel sembra veramente essere arrivato il momento di Kondogbia. Il francese non ha più alibi, ed è chiamato alla svolta nella sua avventura in nerazzurro.