Beccalossi, le parole sull’impiego di Nainggolan trequartista fanno riflettere

Beccalossi, le parole sull’impiego di Nainggolan trequartista fanno riflettere

Direttamente dagli studi di Sky, Evaristo Beccalossi ha voluto spendere due parole su Radja Nainggolan in virtù della sfida col Barça. Secondo l’ex giocatore nerazzurro, schierare il Ninja dietro la punta sarebbe un po’ anomalo. L’ex centrocampista della Roma lo conosciamo tutti. E’ uno che in mezzo al campo riesce a dare fisicità e qualità con una facilità disarmante.

Per questo motivo, Spalletti ha insistito per ben due estati. Alla fine, il Direttore Sportivo nerazzurro Piero Ausilio è riuscito ad accontentare il tecnico di Certaldo, dovendo però cedere ai capitolini un giovane di prospettiva come Zaniolo. Intanto, a soli 16 giorni di distanza dallo scontro nel derby con Biglia che gli aveva procurato un trauma distorsivo alla caviglia, Nainggolan è pronto a tornare in campo dal primo minuto.

Beccalossi: “Senza Messi è l’occasione ideale per vedere chi è l’Inter”

Nainggolan? Quando è entrato 5-6 minuti contro il Genoa era chiaro avrebbe giocato in Champions. Sarà una gara di sacrificio per chi giocherà alle spalle di Icardi, penso che in certe fasi si vedrà un 4-5-1 ma mentre è in possesso palla l’Inter deve velocizzare. Senza Messi e con San Siro pieno è l’occasione per vedere chi è l’Inter. Nainggolan è un trequartista anomalo, sa inserirsi e recupera palloni. Ma è un profilo necessario”. Queste le parole dell’ex nerazzurro.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.