Calciomercato Inter

Calciomercato Inter, il sacrificio di un big per tornare a splendere

Un nuovo anno è iniziato ed è tempo di bilanci e soprattutto programmazione. L’Inter aspetta il primo Luglio per slegarsi ufficialmente dai paletti sul calciomercato imposti dalla UEFA. Servirà portare nelle casse nerazzurre 50 milioni relative alle plusvalenze ed il gioco è fatto.

Non semplice, ma nemmeno impossibile vista la bravura degli uomini di Suning nel monetizzare dalle cessioni. Inoltre con Marotta si aprono molti nuovi scenari di mercato, visti gli ottimi rapporti dell’esperto dirigente con le società italiane ed europee.

Cedere uno tra Skriniar, Perisic e Brozovic per ripartire

Serve dunque capire quale strategia vorranno adottare in Corso Vittorio Emanuele. La sensazione è che l’Inter venderà almeno uno dei suoi top player per poter reinvestire i profitti direttamente sul mercato in entrata.

In questo Marotta è maestro e lo dimostrano le sue trattative svolte con la Juventus nel recente passato. I vari Pogba e Vidal sono serviti per comprare 3 o 4 giocatori utili alla causa di Allegri ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Se finora i nerazzurri hanno cercato di trattenere i big, d’ora in poi non sarà più così.

Skriniar sarebbe il più semplice da piazzare, visto il suo rendimento eccezionale. Barcelona e Manchester United firmerebbero carte false pur di assicurarsi le prestazioni dello slovacco. In linea di massima il giocatore è considerato incedibile e si sta provando a a fargli firmare un rinnovo di contratto con cifre ben più alte di ora. La speranza è di riuscire a trovare un accordo, ma Skriniar ha comunque sempre dichiarato di essere innamorato della maglia e di non pensare minimamente al mercato. Buona notizia per i tifosi.

Leggi anche  Ausilio pronto a stupire, Steven Zhang e gli interisti possono sognare

Il secondo big a rischio sacrificio è Marcelo Brozovic. Il croato ha finalmente trovato continuità nelle prestazioni grazie al nuovo ruolo trovatogli da Spalletti. Proprio il mister è il suo maggior sponsor e si opporrà in maniera decisa alla sua cessione. Il problema è che fino al 15 Luglio esiste una clausola di 60 milioni alla quale le squadre interessate possono appellarsi. Se dovesse arrivare un’offerta del genere solo il diretto interessato potrà opporsi alla cessione.

Infine arriviamo ad Ivan Perisic. L’ala croata è l’iniziato principale per la cessione a fine stagione. L’Inter ha già perso l’occasione di sfruttare l’onda lunga del Mondiale per monetizzare alla grande ed ora il prezzo del suo cartellino è ovviamente sceso, complici le basse prestazioni di questo inizio stagione. D’altro canto il costo del suo cartellino è già stato totalmente ammortizzato e si spera di poterci guadagnare tra i 35 ed i 45 milioni di euro. Il giocatore si è già esposto dichiarando che è in cerca di una nuova avventura. Presumibilmente finirà in Premier League, ma occhio all’Atletico Madrid che si è già fatto sentire.

Fuori da questa lista c’è Mauro Icardi. Il capitano è considerato incedibile a qualsiasi cifra. Le prove di rinnovo sono in cantiere e si aspetta soltanto la fumata bianca. Tutti ci auguriamo nel silenzio social.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.
Close
Close