Calciomercato Inter, tre nomi per il colpo top dei nerazzurri

Calciomercato Inter, tre nomi per il colpo top dei nerazzurri

Calciomercato Inter. Meno di sette settimane all’inizio della sessione invernale di calciomercato, quello che un tempo veniva definito come mercato di riparazione. Ausilio, come è noto, sta lavorando sotto banco per riuscire a rinforzare la squadra che ha palesato due esigenze importanti: un vice Brozovic e un esterno più forte di Candreva e Keita Balde, quest’ultimo molto deludente.

Calciomercato Inter: priorità alle occasioni e ai parametri zero per gennaio

Secondo quanto riportato da Tuttosport la rosa dei papabili nomi è ristretta a tre giocatori di talento e personalità. Due di questi potrebbero rappresentare la grande occasione del mercato di gennaio, la terza, invece, rappresenta il sogno ammesso dalla proprietà e dalla tifoseria interista.

Il primo nome è quello del talento francese del Manchester United Anthony Martial, Classe 1995, 183 cm di altezza, è la fortissima ala sinistra dei Red Devils e della nazionale francese. Ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2019. Quindi da gennaio ha la possibilità di chiudere accordi contrattuali con qualunque società e, salvo le commissioni dovute, sarebbe un acquisto a parametro zero. E’ il pallino di Piero Ausilio che ha provato a portarlo a Milano quando lo United si è interessato a Ivan Perisic. Nulla vieta che la trattativa possa essere anticipata a gennaio, anche con uno scambio di prestiti tra Perisic e Martial, due giocatori molto simili ma che presentano attitudini offensive e tattiche diverse. Paradossalmente Martial si inserirebbe alla perfezione nello scacchiere tattico di Spalletti e nel suo 4-2-3-1, mentre Perisic è più adatto al 4-3-3 di Mourinho.

Il secondo nome è quello di Eduardo Salvio. Argentino di 28 anni, è l’ala destra del Benfica. I lusitani, dopo averlo avuto in prestito, lo hanno acquistato dall’Atletico Madrid. Le caratteristiche di Salvio sono praticamente identiche a quelle di Ivan Perisic. E’ poco più giovane del croato, sforna tantissimi assist ma non è per niente prolifico in zona gol. Anche il suo contratto è in scadenza il 30 giugno 2019 e, dunque, a gennaio può accordarsi con altro club salvo il rinnovo. Rappresenterebbe una valida alternativa nelle fasce anche se, per il gioco di Spalletti, è più funzionale Martial di Eduardo Salvio.

Ma il sogno di mercato è sempre lo stesso. L’eventuale avvento di Marotta potrebbe essere decisivo

Se e quando l’Inter riuscirà a liberarsi dalla morsa del S.A. del F.F.P. imposto dall’Uefa, allora non vi è alcun dubbio che Zhang lascerà carta bianca agli uomini mercato dell’Inter. A quel punto sarà sferrata una offensiva decisa e precisa per Federico Chiesa, attuale ala destra della Fiorentina e della Nazionale Italiana. L’Inter potrebbe accontentare la società viola mettendo sul piatto Roberto Gagliardini, molto gradito a Pioli, al fine di abbattere, seppur in minima parte, la cifra richiesta dai Della Valle: 80 milioni di euro. Gagliardini è molto apprezzato da Pioli e dalla società viola e rappresenta il prototipo di centrocampista ricercato dalla Fiorentina. Infatti non è escluso un prestito del centrocampista già a gennaio, anche al fine di ottenere una importantissima opzione per giugno per Federico Chiesa. Depongono a favore dell’Inter la trattativa avanzata tra Marotta e gli agenti del calciatore, l’apprezzamento di Chiesa padre e la voglia del fuoriclasse italiano di giocare in Champions League. L’Inter, però, dovrà guardarsi dalla concorrenza: della Juventus su tutte, ma anche di Manchester United e Bayern Monaco che hanno messo gli occhi sul calciatore.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.