Inter News

(CdS) Moratti accende il Derby d’Italia. Le sue parole

Moratti parla di Inter-Juve

Moratti, lo storico presidente nerazzurro, sente particolarmente la sfida tra Inter-Juventus. E lo conferma lui stesso nella sua intervista apparsa oggi sul Corriere dello Sport. Un’intervista che parla delle sue emozioni e delle sue sensazioni legate a doppio filo con il Derby d’Italia. Emozioni non necessariamente positive.

Tiene volutamente fuori dalla “discussione” Calciopoli perché “Di certe cose del passato meglio non parlare anche perché ora non conta. L’unica cosa che conta è vincere sabato.” Già, difficile dargli torto. In ogno caso, l’ex presidente nerazzuro parla a ruota libera e sviscera diversi temi, sempre attineti alla sfida di sabato.

Le sue parole

Moratti, qual è l’Inter-Juventus che ricorda con più piacere? “E’ una sfida speciale e dal grande fascino. Negli anni ce ne sono state di bellissime. Difficile citarne una sola anche perché qualche volta abbiamo vinto… (sorride, ndr)”

Le diamo una mano noi: Inter-Juve 2-0 nella stagione del triplete? “Beh, quella è difficile da dimenticare. Fu una grande affermazione (reti di Maicon ed Eto’o, ndr) e ci permise di tornare primi in classifica. Se devo sceglierne una però dico un successo per 6-0 di quando ero bambino (1953-54, ndr). Battere in quel modo la Juventus per me che ero un giovane tifoso fu davvero speciale.”

L’Inter può riuscire a battere i bianconeri, che appaiono in calo? “Mi sembra che l’Inter stia bene e, anche se non sempre sono arrivati i risultati: nell’ultimo periodo lo ha dimostrato. Le vittorie con il Cagliari e il Chievo sono state importanti per la classifica, ma la lotta per arrivare in Champions si deciderà solo all’ultima giornata.”

In caso di vittoria di Icardi e compagni la rincorsa alla Champions League sarebbe in discesa? “In discesa no, ma se l’Inter vincerà contro la Juve arrivare tra le prime quattro sarà sicuramente più facile.”

Per chi pesano di più i punti in palio? “A quattro giornate dalla fine, con la Juventus prima, a +1 sul Napoli, e l’Inter quinta, a -1 rispetto a Roma e Lazio, i tre punti hanno un grande significato per entrambe le squadre. Si giocano tutte e due moltissimo.”

Se dovesse scegliere un giocatore decisivo per l’Inter su chi punterebbe? «Io mi fido di Spalletti che è bravo e mi auguro lo dimostri ancora una volta. E poi sono convinto che i giocatori sappiano sia quanto è prezioso per la società l’obiettivo che stanno cercando di raggiungere sia quanto è sentita la sfida contro la Juventus dai tifosi dell’Inter…”

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker